Non risponde alla sorella, donna di 60 anni trovata senza vita in casa

Mercoledì 5 Gennaio 2022 di Leonardo Massaccesi
Sul posto sono intervenuti il 118 i carabinieri e i vigili del fuoco

CINGOLI - Non risponde al telefono, la trovano morta in bagno. Forse da due giorni. Fatale un malore. La vittima è Graziella Sdrubolini, una donna cingolana di 60 anni molto conosciuta in paese, poiché per diversi anni ha gestito col marito un distributore di carburante.

 

Viveva sola e abitava in largo Donatori del sangue, in centro. Ieri nella tarda mattinata la sorella che abita a San Severino, l’ha chiamata al telefono, come faceva ogni due tre giorni, ma dopo un paio di chiamate a vuoto ha avvertito i carabinieri.

Subito sul posto sono giunti i carabinieri di Cingoli e Apiro, il 118, la Piros e i vigili del fuoco del distaccamento di Apiro. I soccorritori hanno forzato la porta e hanno trovato nel bagno il corpo senza vita della donna. I sanitari purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare la morte della donna forse avvenuta da un paio di giorni per un malore. Graziella Sdrubolini da un anno risiedeva in quella palazzina e faceva assistenza domiciliare a un paio di signore anziane.

La notizia ha scosso profondamente la comunità cingolana. All’arrivo dei soccorsi subito si sono formati dei capannelli di persone incuriosite dallo spiegamento dei mezzi. Poi la triste notizia. La donna lunedì aveva deciso di andare con un’amica a funghi, la sua grande passione, ma all’ultimo momento ha rinunciato perché non si sentiva bene.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA