Cingoli piange Gianni Bartoloni, il muratore caduto da una scala muore dopo giorni di agonia

Cingoli piange Bartoloni, il muratore caduto da una scala muore dopo giorni di agonia
Cingoli piange Bartoloni, il muratore caduto da una scala muore dopo giorni di agonia
di Leonardo Massaccesi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 29 Settembre 2022, 03:45 - Ultimo aggiornamento: 19:13

CINGOLI Non ce l’ha fatta , Gianni Bartoloni 62enne cingolano che era caduto da una scala mentre stava eseguendo dei lavori nel suo garage. La città è sconvolta per la morte di un uomo dal cuore grande, sempre disponibile, molto conosciuto in paese per la sua grande passione per i cavalli (che possedeva) e per essere stato per un paio di decenni tra i figuranti della rievocazione storica Cingoli 1848.

 Sposato, padre di due figli, la sua passione per i cavalli l’ha portato ad essere uno dei primi sostenitori alla rievocazione storica datata 1987. Tante le sue partecipazioni al corteo storico. E il suo inseparabile cavallo ogni tanto lo portava a passeggio per le vie di Cingoli. 

L'agonia
 

L’agonia è durata sei giorni. Sei giorni passati dai familiari a piangere, pregare, aggrapparsi ad una fiammella di speranza, fino a quando i medici hanno comunicato loro che, purtroppo, non c’era più nulla da fare. Troppo gravi i danni cerebrali riportati nella caduta da una scala mentre stava eseguendo dei lavori nel garage della sua abitazione in località Capo di Rio, dove abitava con la sua famiglia. E sono stati proprio i familiari a chiamare i soccorsi che sono arrivati dall’ospedale cittadino in pochissimo tempo. I sanitari del 118 si sono trovati di fronte una scena drammatica con l’uomo a terra in una pozza di sangue. Probabilmente il cingolano ha avuto un malore sulla scala precipitando da un’altezza di circa 3,5 metri, battendo il capo sul pavimento. Le sue condizioni erano parse gravissime da subito ed era stato necessario il trasporto in eliambulanza all’ospedale regionale di Torrette. Purtroppo martedì sera all’ospedale anconetano il muratore Bartoloni è deceduto tra la disperazione dei suoi familiari e di quanti lo conoscevano. Lo piangono la moglie Erina, i figli Giorgio e Luca, i fratelli Veros, Vera, Valerio, Patrizia e Sabina. Il rito funebre si terrà domani alle ore 9.30 alla Collegiata di Sant’Esuperanzio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA