Castelraimondo, colpo nell'azienda
di un consigliere comunale

Domenica 26 Giugno 2016
I carabinieri

CASTELRAIMONDO - «Ci hanno messi in ginocchio, ma ci rialzeremo»: c'è  tanta amarezza, ma anche speranza nelle parole del  consigliere comunale Edoardo Bisbocci. La politica, comunque, non c'entra. C'entra, invece,  l'azienda di famiglia ai danni della quale la notte  scorsa è stato messo a segno un ingente furto. Un  camion, un furgone, tre piccoli escavatori ed un bobcat,  il tutto per un valore complessivo non ancora stimato,  ma di diverse decine di migliaia di Euro. Ad agire è  stata senza dubbio una banda di professionisti, visto  che le modalità del furto lasciano presupporre una  notevole esperienza e dimestichezza con i sistemi di  allarme.  I ladri hanno infatti utilizzato una speciale vernice  sulle fotocellule, mettendo fuori uso l'intero sistema e  riuscendo anche ad eludere il controllo della vigilanza  privata. Poi hanno caricato i tre escavatori sul camion  ed il bobcat sul furgone prima di darsi alla fuga. Solo  ieri mattina il titolare dell'azienda si è accorto  dell'accaduto ed ha lanciato l'allarme. Le indagini sono a cura dei Carabinieri della compagnia  di Camerino. Analoghi colpi erano stati messi a segno  nei messi scorsi in altri due capannoni della zona. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA