Camerino, sciacalli nella zone rossa
«Pronti a usare la vigilanza privata»

Sciacalli nella zona rossa
del sisma: «Pronti
a usare la vigilanza privata»
di Monia Orazi
CAMERINO «Per risolvere il problema dei furti nel centro storico, sto pensando di rivolgermi a un istituto di vigilanza privata, se si riuscirà a coprire la spesa con il bilancio comunale». Con queste parole il sindaco Gianluca Pasqui ha annunciato di voler mettere mano al problema dei furti in centro storico, in case e palazzi resi inagibili dal terremoto. L’ultimo raid è avvenuto qualche giorno fa, in un condominio di via Favorino ed è stato denunciato sui social da Gianfranco Broglia, presidente del comitato camerinese della Croce Rossa. Il discorso è emerso ieri mattina, durante la visita in zona rossa del senatore Matteo Richetti (Pd), della commissione parlamentare Industria, commercio e turismo, che oltre a Camerino ha toccato Tolentino e Civitanova.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 20 Gennaio 2019, 07:35 - Ultimo aggiornamento: 07:35