Choc per la morte di Samuele. L'allenatore Varriale: «Amava il calcio e la musica. Un ragazzo straordinario»

Samuele Micarelli
Samuele Micarelli
di Giulia Sancricca
4 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Giugno 2022, 02:20

CAMERINO - C’è chi non riesce nemmeno a parlare e chi affida ai social il suo ricordo di Samuele Micarelli. La morte del 21enne ha lasciato attoniti tutti coloro che lo conoscevano e che conoscevano la sua famiglia. Vincenzo Varriale ha allenato la vittima dellincidente e il fratello Emiliano nella juniores nazionale del Matelica, nella stagione 2018-2019.

«Avere Samuele tra le fila dei miei ragazzi - dice - è stato un grande onore e una grande soddisfazione. È il giocatore che ogni allenatore vorrebbe avere a sua disposizione, non solo per la tattica, ma soprattutto per la sua educazione, il suo modo di fare e di vivere la squadra, la sua grande disponibilità nei confronti di tutti. Il nostro era uno spogliatoio, ma in primis era una famiglia. Samuele aveva principi e valori e umani che oggi fanno la differenza, nella vita e nel calcio. Sono ancora sconvolto. Sono vicino al padre Fabio, con cui mi sono spesso confrontato a livello tecnico, per l’indescrivibile dramma che sta vivendo. Immagino quanto possa essere difficile andare avanti nella vita. Ci vogliono forza e coraggio. Il mio pensiero va ovviamente anche ad Emiliano, con cui Samuele condivideva tutto. Dopo questo dolore straziante anche lui deve trovare la forza di andare avanti». 


Anche Varriale aveva avuto modo di apprezzare le qualità canore del 21enne. «L’ho seguito da lontano come rapper - racconta - mi mandava i video delle canzoni che faceva con suo fratello e io gli facevo ascoltare i brani che realizza mia figlia. Oggi partirò dalla mia città, Pozzuoli, per recarmi a Camerino. Lo devo a Samuele e a tutto quello che, inconsapevolmente, mi ha insegnato». Tanti i messaggi di cordoglio anche da parte delle società di calcio in cui il ragazzo ha militato. E non è mancata la vicinanza alla famiglia da parte della Sampdoria, dove il padre Fabio lavora come componente dello staff tecnico di mister Giampaolo. Il club blucerchiato ha espresso «il proprio cordoglio per la tragica scomparsa di Samuele Micarelli, figlio del collaboratore tecnico della prima squadra Fabio - ha scritto la società in una nota - . Alla famiglia le più sentite condoglianze da parte del presidente Marco Lanna e della società».

L’Asd Camerino Castelraimondo, dove Samuele giocava insieme a suo fratello, ha ribadito la vicinanza «al grandissimo dolore che ha colpito la famiglia Micarelli per la perdita del caro Samuele». Non è mancato il Tolentino 1919 con «le più sincere condoglianze alla famiglia per la dolorosa e prematura scomparsa di Samuele, il quale negli anni passati ha indossato la maglia Cremisi con gli allievi».

Vicinanza pure da parte dell’Ancona Matelica: «La società, in tutte le sue componenti, si stringe commossa al dolore della famiglia Micarelli per la tragica ed improvvisa scomparsa di Samuele, ex giocatore biancorosso e figlio del mister Fabio, porgendo di cuore le più sentite condoglianze per l’immensa perdita». A Camerino il commissario Paolo De Biagi ha proclamato per oggi (giorno dei funerali, alle 15.30 nella chiesa di San Venanzio) il lutto cittadino «in segno di profondo rispetto e di sentito cordoglio dell’intera città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA