Non si ferma l’emorragia di abitanti: oltre 300 residenti persi nel giro di un solo anno

Martedì 23 Marzo 2021 di Monia Orazi
Non si ferma l emorragia di abitanti: oltre 300 residenti persi nel giro di un solo anno

CAMERINO  - Trecento abitanti persi in un solo anno, è allarme per la popolazione residente a Camerino che risente degli effetti profondi dell’onda lunga della crisi post sisma, a cui si unisce l’emergenza legata al Coronavirus, che ha fermato di fatto le attività in presenza dell’università e delle scuole, causando anche il rientro degli studenti fuori sede nelle loro città di residenza. A fotografare la situazione attuale della città ducale, ferma a quota 6.376 residenti al 31 dicembre 2020, rispetto ai 6.679 di un anno prima, è il documento unico di programmazione allegato al bilancio di previsione 2021, appena predisposto dalla giunta comunale, guidata dal sindaco Sandro Sborgia. 

LEGGI ANCHE:

Osimo scivola sotto i 35mila abitanti: in crescita Castelfidardo e Offagna

 


Il numero di residenti a Camerino non è mai stato così basso da un secolo a questa parte, un dato che fa profondamente riflettere. Cento anni fa, secondo i dati Istat, i residenti erano 12.184, ridotti ad 8.499 mezzo secolo dopo nel 1971. Trent’anni fa nel 1991 i residenti erano 7.320, ridotti a 6.858 dieci anni dopo anche per le conseguenze del terremoto del 1997. Nel corso degli anni successivi si è registrata una lieve ripresa, tanto che al censimento della popolazione del 2011 i residenti registrati erano 6.902. In cento anni la popolazione si è dimezzata, rispetto a soli 30 anni fa è diminuita del 13%.

Negli ultimi dieci anni la diminuzione di residenti tocca l’8%. L’anno scorso a Camerino sono nati 36 bambini e si sono avuti 89 morti, con un saldo naturale negativo di 53 persone. Non va meglio sul fronte dei nuovi ingressi: i nuovi residenti arrivati a Camerino sono 93, a fronte di 353 cancellati all’anagrafe, con un saldo negativo di 250 persone, che spiega anche la diminuzione dei residenti.


Quella della città ducale è una popolazione sempre più anziana. Gli over 65 sono 1.772, pari al 27% della popolazione residente, mentre sono solo 720 coloro che hanno un’età compresa tra zero e sedici anni. Aggiungendo i giovani dai 16 ai 29 anni, si raggiunge il numero complessivo di 1.452 residenti da zero a 29 anni, pari al 22% della popolazione. 


Sul fronte dei redditi 1.271 persone hanno un reddito sotto ai 10mila euro, 2.126 persone hanno un reddito tra i 10 e i 26mila euro. Tra i 26 ed i 55 mila euro ci sono 1.120 persone. Per soglie di reddito superiori 133 persone hanno un reddito tra i 55 ed i 75mila euro, 121 tra i 75 ed i 120mila euro, solo 29 hanno un reddito oltre i 120mila euro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA