Chiede aiuto a un'anziana ma è un bluff. Le entra in casa e la truffa, le telecamere però lo incastrano

Lunedì 1 Marzo 2021 di Chiara Marinelli
Ancora una truffa ai danni di un'anziana

CALDAROLA - Ruba il portafoglio ad una anziana, dopo averla convinta a farlo entrare in casa sua chiedendole un aiuto: denunciato dai carabinieri un giovane, già noto alle forze dell’ordine. Si tratta di un venticinquenne di origine marocchina, residente in provincia di Perugia ma, di fatto senza fissa dimora.

 

Secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri, dopo rapide indagini, il venticinquenne, pluripregiudicato per una serie di reati contro il patrimonio, due giorni fa, in mattinata, ha messo a segno una truffa ai danni di una anziana residente a Caldarola.

La vittima, 85 anni, è stata avvicinata dal marocchino che è riuscito, come sanno fare bene i truffatori, a convincerla a farlo entrare in casa sua, dicendole che aveva bisogno di essere aiutato. E la vittima ci ha creduto. Una volta dentro, ha subito messo gli occhi sul portafoglio dell’anziana, che era stato appoggiato proprio all’ingresso dell’abitazione. Dentro c’erano cento euro. Poi, dopo essersi intascato il portafoglio, il giovane è scappato via, facendo perdere le sue tracce a bordo di un veicolo.

La donna, non appena si è accorta di essere stata derubata, ha immediatamente allertato i carabinieri. E sono scattate le indagini. I militari dell’Arma, dopo aver ascoltato la testimonianza della vittima, hanno visionato i filmati delle telecamere di videosorveglianza comunali. Sono riusciti ad individuare la macchina a bordo della quale si era allontanato il marocchino. 

Il malvivente, dunque, è stato identificato e riconosciuto anche dalla vittima stessa. Al termine delle formalità di rito, nel giro di 24 ore, i carabinieri della Compagnia di Tolentino hanno denunciato a piede libero il venticinquenne. Purtroppo continuano le truffe ai danni degli anziani, l’invito dei carabinieri è sempre lo stesso: mai far entrare in casa uno sconosciuto, soprattutto se si è soli.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA