Ancora nessuna traccia del 55enne, scomparso tre giorni fa da Perugia. La sua auto a Pintura di Bolognola

Alfio Farabbi scomparso da giorni
Alfio Farabbi scomparso da giorni
di Veronica Bucci
3 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Luglio 2021, 03:50

BOLOGNOLA - Proseguono a ritmo serrato le ricerche di Alfio Farabbi, scomparso da casa martedì scorso senza farne più ritorno. Si tratta di un 55enne di Villa Pitignano, una frazione di Perugia, appassionato di montagna ed escursionismo, ed è proprio per questa grande passione che le sue tracce dall’Umbria sono arrivate nelle Marche fino a portare gli inquirenti a Pintura di Bolognola

 

L’allarme è scattato mercoledì, quando i familiari dell’uomo, non vedendolo fare ritorno a casa, si sono preoccupati e hanno sporto denuncia ai carabinieri della stazione di Ponte San Giovanni. Immediatamente sono partite le ricerche che hanno portato al ritrovamento della sua auto, una Smart, parcheggiata a Pintura. La mobilitazione per cercare l’uomo è stata subito grande: i famigliari e gli amici hanno diffuso la sua foto sui social e hanno fatto appello alla sensibilità degli appassionati di montagna chiedendo di segnalare qualsiasi elemento utile al ritrovamento del 55enne che si è allontanato da casa senza documenti né telefono cellulare.

Stesso appello è stato fatto nelle ultime ore anche dalle forze dell’ordine impegnate nella ricerca: qualche escursionista potrebbe infatti notare delle tracce lasciate dall’uomo; uno zaino o qualche indumento. Tutto utile per seguire il percorso che potrebbe aver fatto. Le ricerche stanno andando avanti senza sosta da parte dei vigili del fuoco, supportati dall’elicottero, dal Soccorso alpino e dai carabinieri. Impegnato anche il cane molecolare per fiutare l’eventuale passaggio di Farabbi.
 
Gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi, dall’allontanamento volontario al malore durante l’escursione. La speranza è quella di trovare il 55enne vivo, forse disperso a causa di una caduta dovuta ad un piede in fallo durante la passeggiata. La mancanza del cellulare con sé rende però tutto più difficile e i giorni scorrono inesorabilmente. Le forze dell’ordine hanno iniziato le ricerche partendo dalla zona in prossimità dell’area dove Farabbi ha parcheggiato la sua auto, ma pian piano hanno ampliato i confini fino a concentrarsi sulla Valle dei tre Santi, con un salto verticale in cui sono scesi con le corde. Fino a ieri sera, però, dell’uomo ancora nessuna traccia.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA