Proteste sui social, i consiglieri di minoranza presentano un’interrogazione: «Autovelox nel tratto con limite a 40 Km/h. Sono agguati, il prefetto cosa ne pensa?»

Proteste sui social, i consiglieri di minoranza presentano un interrogazione: «Autovelox nel tratto con limite a 40 Km/h. Sono agguati, il prefetto cosa ne pensa?»
Proteste sui social, i consiglieri di minoranza presentano un’interrogazione: «Autovelox nel tratto con limite a 40 Km/h. Sono agguati, il prefetto cosa ne pensa?»
3 Minuti di Lettura
Martedì 2 Novembre 2021, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 08:40

BELFORTE DEL CHIENTI  - Interrogazione al sindaco di Belforte Alessio Vita, sull’utilizzo da parte della polizia locale, del telelaser nella zona della superstrada interessata dai lavori, con il limite a 40 km orari. Lo annunciano i consiglieri di minoranza di “Belforte insieme”, come afferma il consigliere comunale Mario Antinori.

«Nei giorni scorsi ho segnalato personalmente al sindaco Alessio Vita le diverse lamentele ricevute, ho registrato anche la contrarietà del sindaco. Presenteremo un’interrogazione in consiglio, perché la cosa è realmente un assurdità al di là di ogni ragionevolezza, speriamo di vedere quanto prima cessare questa pratica che faccio anche fatica a definire». Anche per l’ex sindaco Roberto Paoloni, si tratta di un utilizzo fuori luogo del telelaser: «Inammissibile e pericoloso utilizzare il telelaser in superstrada a 40km/h in prossimità di un restringimento per lavori. Ho avuto veramente paura di essere tamponato». 

La segnalazione arriva dal gruppo Facebook “No autovelox dei comuni in superstrada”, fondato da Giovanni Battista Torresi, ex assessore provinciale: «Ci è stato segnalato da vari automobilisti - racconta Torresi - il fatto che i vigili si sono messi nel tratto dove la velocità è ridotta a causa dei lavori. Premesso che da sempre sono per il rispetto dei limiti di velocità», Torresi ritiene che «fare agguati con il telelaser, dove a causa dei lavori in corso c’è il limite di 40 km orari» non sia da amministratori. «Chiederò al Prefetto di Macerata cosa ne pensa, non lo ritengo corretto ai fini della prevenzione. Anzi è molto rischioso, a causa del restringimento della corsia. Le postazioni dei vigili devono essere sempre ben visibili e ben segnalate».

Diversi automobilisti hanno segnalato sul gruppo social dedicato agli autovelox, che sono stati effettuati controlli da parte della polizia locale con il telelaser proprio nel tratto di superstrada dove sono in corso dei lavori, dove è previsto il limite di velocità di 40 km orari, come indicato dai cartelli, esprimendo diverse perplessità sull’opportunità di rilevare la velocità dei veicoli in transito, proprio in quel tratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA