Furto su commissione: spariscono nella notte dieci bancali di tinte per capelli

Martedì 27 Ottobre 2020 di Carla Passacantando
Belforte del Chienti, furto su commissione: spariscono nella notte dieci bancali di tinte per capelli

BELFORTE DEL CHIENTI - Rubati una decina di bancali di confezioni di tinta per capelli che erano già pronti per essere spediti. Ingente il valore del bottino.

LEGGI ANCHE:

Il Covid Hospital si sveglia dal sonno lungo quattro mesi e mezzo: tornano i ricoverati all'astronave di Bertolaso

Protesta in piazza e cena-sfida al ristorante per 90 persone. Sindaco furioso, arrivano i vigili: multa e chiusura

Il furto è stato messo a segno ai danni dell’azienda Maxxelle di Belforte del Chienti. I ladri sarebbero entrati in azione poco prima dell’una della notte tra venerdì e sabato scorso nello stabile situato poco lontano dal centro funzionale della Nuova Simonelli. 

 

«I ladri, sicuramente esperti e professionisti – racconta Massimo Feliziani, presidente e fondatore della Maxxelle – sono entrati nello stabile passando da una finestra laterale, dopo averla divelta. Poi hanno disinstallato l’allarme e il sistema di videosorveglianza mandandoli in tilt e danneggiando la centralina. Una volta dentro i ladri si sono diretti verso i bancali con i prodotti pronti per essere spediti». I malviventi sarebbero entrati poi con un camion per caricare le numerose confezioni di tinta per capelli di due linee del marchio Maxxelle, di cui quest’ultima è proprietaria: la “Think” colorazione senza ammoniaca e la “Colora ultracolor”, destinata alle donne di età avanzata. La merce trafugata era pronta per essere spedita in alcuni punti vendita italiani, ma anche all’estero. «Ci siamo accorti del furto – continua Massimo Feliziani - solo la mattina dopo, quando siamo andati nello stabile per lavoro. E amara è stata la scoperta. Non pensavamo proprio che potesse capitarci una cosa del genere». A quel punto sono stati chiamati i carabinieri per denunciare quanto accaduto. Sul posto sono arrivati i milari dell’Arma per i rilievi finalizzati a risalire agli autori del furto che ha fruttato ai ladri, come detto, un consistente bottino. Un vero e proprio blitz, durato soltanto pochi minuti. 

La reazione 
«Siamo molto abbattuti – conclude Massimo Feliziani - per quanto ci è capitato. Cerchiamo di riprenderci. Ora dobbiamo correre ai ripari e preparare nuovi prodotti per far fronte alle tante richieste. Ci siamo messi subito al lavoro. Distribuiamo i nostri prodotti in 17 Paesi del mondo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA