Il funerale dell'ambulante ucciso si terrà a San Severino: scelto il chiostro di San Domenico. Possibile la data del 10 settembre

Il funerale dell'ambulante ucciso a Civitanova si terrà a San Severino: scelto il chiostro di San Domenico
Il funerale dell'ambulante ucciso a Civitanova si terrà a San Severino: scelto il chiostro di San Domenico
2 Minuti di Lettura
Martedì 30 Agosto 2022, 18:33 - Ultimo aggiornamento: 18:42

CIVITANOVA - Si terrà al chiostro di San Domenico, a San Severino, il funerale di Alika Ogorchukwu, l'ambulante nigeriano ucciso a mani nude nel centro di Civitanova Marche il 29 luglio scorso. Il luogo è stato scelto dai familiari del nigeriano, aggredito da Filippo Claudio Ferlazzo, arrestato dalla polizia per omicidio e rapina e attualmente recluso in carcere. La data delle esequie non è ancora definitiva: forse si terranno il 10 settembre, alle 15. L'incertezza è data dai tempi con cui i fratelli della vittima, residenti in Nigeria, riusciranno ad ottenere i visti. 

La scelta

«Il plesso scelto - ha detto l'avvocato Filippo Mantella, che tutela i familiari della vittima - è adatto perché ha una corte esterna che può ospitare la cerimonia funebre e uno spazio interno per allestire una camera ardente. La segreteria di Enrico Letta  ci ha contattato perché vuole essere informato sulle esequie per partecipare e noi lo faremo. La moglie apre il funerale a tutti». La cerimonia sarà celebrata con rito pentecostale, accompagnato da canti e preghiere.  Il feretro, al termine della cerimonia, verrà accompagnato fino al cimitero di San Severino per la sepoltura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA