Affidata la gestione dei bar degli ospedali: ma per quello di Macerata la procedura è ancora in corso

Mercoledì 3 Novembre 2021
Affidata la gestione dei bar degli ospedali: ma per quello di Macerata la procedura è ancora in corso

CAMERINO -  Quattro i lotti che erano stati indicati nel bando di gara, tre le aggiudicazioni che sono state fatte. La determina è appena stata pubblicata all’albo pretorio dell’Asur delle Marche a firma della direttrice generale Nadia Storti e riguarda l’aggiudicazione della procedura aperta telematica per l’affidamento in concessione, suddiviso in quattro lotti, della gestione del servizio bar con rivendita di giornali e di periodici nelle strutture ospedaliere dell’Area vasta tre per un periodo di cinque anni.

 

Ancora in corso la procedura di gara per la gestione del bar interno dell’ospedale di Macerata, l’aggiudicazione c’è stata per i lotti riguardanti gli ospedali di Camerino, Civitanova e San Severino. Per Civitanova l’offerta prescelta è stata quella di “Albergo Serafini di Pagliarani Fabiana & Zangoli” di Rimini, 162mila euro annui circa, 808mila euro nei cinque anni. Quanto alla struttura ospedaliera di Camerino l’aggiudicazione è avvenuta a vantaggio di una ditta marchigiana: Caffetteria Fumo di Moka Sas di Ancona. L’offerta per la struttura sanitaria camerte è stata di 85mila euro annui, 427mila nei cinque anni complessivi. 

Infine per il presidio ospedaliero di San Severino è stata aggiudicata la gestione del bar alla ditta Falchi srl di Vicenza che ha presentato un’offerta di 67mila euro annui, 410mila euro nei cinque anni previsti dall’affidamento in concessione. Per l’Azienda sanitaria regionale delle Marche un introito di circa 1.6 milioni di euro quello previsto dall’affidamento in gestione dei bar interni dei presidi ospedalieri appena citati. Resta per il momento fuori dalla partita delle aggiudicazioni l’ospedale di Macerata, la valutazione delle offerte pervenute per la gestione del bar interno è ancora in corso.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA