L'Icot di Latina diventa Centro di riferimento per la cistite interstiziale

La malattia, spesso sottovalutata, colpisce anche gli uomini

L'Icot di Latina
L'Icot di Latina
3 Minuti di Lettura
Domenica 25 Giugno 2023, 17:57 - Ultimo aggiornamento: 17:58

Lunedì 26 giugno, dalle 11 alle 13 nella Aula F. Faggiana dell’ospedale Icot di Latina, si svolgerà la cerimonia inaugurale del Centro HUB di Riferimento per la cistite interstiziale all’interno dell’Unità Operativa di Urologia Universitaria (Dipartimento di Biotecnologie Medico-Chirurgiche – Sapienza Università di Roma
Polo Pontino), riconosciuto recentemente con Determina Regionale G02070, in cui l’AICI, Associazione Italiana Cistite Interstiziale, pone grandi aspettative per una medicina di alta specializzazione indirizzata alla diagnosi, al trattamento, alla presa in carico ed alla ricerca.

La cistite interstiziale è una sindrome complessa che colpisce prevalentemente la vescica ma che, se non
diagnosticata in tempo, sviluppa serie comorbidità coinvolgendo organi, muscoli e nervi degli apparati limitrofi evolvendosi in una malattia sistemica.

Fino a qualche anno fa si pensava essere una malattia di genere che colpisse eminentemente le donne, ma negli ultimi anni sono state accertate sempre più diagnosi di cistite interstiziale in pazienti maschi, scambiata erroneamente per prostatite cronica abatterica. Dati statistici raccolti dall’AICI dimostrano che un paziente affetto da cistite interstiziale impiega una media di 5/10 anni dopo aver consultato almeno 3/5 specialisti prima di arrivare ad una diagnosi, spesso sentendosi dire che tutto dipende dallo stress e che il problema è solo "nella loro testa".

Il centro di riferimento dell’Icot sarà l’unico centro di riferimento nel Lazio che potrà fare diagnosi e curare anche i pazienti di sesso maschile.

La cistite interstiziale, spesso confusa agli esordi con la cistite ricorrente, è una condizione di infiammazione pelvica cronica dolorosa che può diventare seriamente invalidante. È caratterizzata da sintomi a volte talmente severi e da livelli di dolore così acuto da non permettere una regolare vita relazionale, lavorativa e sessuale.

Il 26 giugno 2023 alle ore 11, al'Icot di Latina, sede dell’Unità Operativa di Urologia Universitaria diretto dal Prof. Antonio Carbone (Prof. Ordinario Sapienza Università di Roma), autorità istituzionali e scientifiche e le associazioni di pazienti, si incontreranno per presentare ed inaugurare il Centro di Riferimento per la Cistite Interstiziale.

La Rete Nazionale delle Malattie Rare e l’Università Sapienza di Roma si arricchiscono di un nuovo Centro Riferimento in Italia diretto dal Prof. Mauro Cervigni, urologo e ginecologo, esperto di fama internazionale e Presidente della Società Scientifica Internazionale di Riferimento (essic.org).

“È stato un traguardo raggiunto con tante difficoltà ed ostacoli,” commenta il Presidente Loredana Nasta. “Poter offrire ai pazienti anche al di fuori dell’Italia un centro di expertise e di ricerca, ci rende fieri ed orgogliosi oggi, del cammino fatto al fianco dei pazienti e delle loro famiglie da oltre 25 anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA