Elezioni 2021, Minturno ha confermato sindaco Gerardo Stefanelli. Ecco i dati ufficiali

Lunedì 4 Ottobre 2021 di Giuseppe Mallozzi
La proclamazione di Stefanelli oggi a Minturno

Sono ufficiali i dati dell'elezione a sindaco di Gerardo Stefanelli, il quale resta alla guida di Minturno. Al primo cittadino sono andati 7747 voti, pari al 60,68%, a Pino D'Amici 3.154 con il 24,7%, a Massimo Moni 1867 con il14,6%. 11 i seggi alla coalizione di stefanelli (3 a Città futura, altrettanti a Minturno 2030, 2 a Idee e legalità, 2 al Pd e 1 a Insieme per Minturno). Un seggio a Fratelli d'Italia e uno a Minturno domani - oltre il sindaco non eletto - per la coalizione di D'Amici e un consigliere alla Lega, oltre al sindaco non eletto, per quella di Moni.

Gli elettori del Comune di Minturno scelgono la continuità. Gerardo Stefanelli con 6995 voti, pari al 60,44%, è stato riconfermato sindaco della città. Su un totale di 13.099 votanti, le schede scrutinate sono state 11.573. Molto bassi i due avversari: Pino D'Amici ha raggiunto 2.938 voti, pari al 25,39%, mentre Massimo Moni si è fermato a 1.640 voti (14,17%). 

Diretta

20,40 Gerardo Stefanelli è ormai irraggiungibile ed è confermato sindaco di Minturno quando mancano, all'ufficialità, una manciata di schede da conteggiare. Il primo cittadino uscente vince con il 60% dei voti

20,16 D'Amici: voti 2.081 (25,13%) - Stefanelli: voti 4.959 (59,88%) - Moni: voti 1.241 (14,99%)

17,43 Stefanelli allunga il passo e si mantiene saldamente in testa con 2374 voti 61,25% seguito da D’Amici 1002 voti 25,83% mentre Moni è a 502 voti 12,92%.

17,07 Arrivano i primi dati parziali: D’Amici 552 voti 25,28%; Stefanelli 1249 voti 56,98%; Moni 391 voti 17,84%

15,34 - Arriva il dato dell'affluenza che si attesta al 65,05%, al di sotto della precedente tornata elettorale quando si arrivò al 68.60%

15,01 - Seggi chiusi, al via lo scrutinio delle elezioni amministrative a Minturno.

Le modalità di scrutinio Ecco come si svolgeranno le operazioni secondo le indicazioni fornite dal Ministero dell'Interno. Uno degli scrutatori, designato con sorteggio, estrae dall'urna una scheda alla volta, la apre e la consegna aperta al presidente. Il presidente pronuncia ad alta voce il cognome (o il nome e cognome) del candidato alla carica di sindaco votato.
Il presidente pronuncia ad alta voce successivamente la denominazione della lista votata.
Il presidente, se la scheda votata contiene voti di preferenza, pronuncia ad alta voce il nome, o il nome e cognome, del candidato o dei candidati alla carica di consigliere.
Se i presidenti seguiranno alla lettera queste indicazioni lo scrutinio procederà con tempi più lunghi di quelli ai quali siamo abituati. Infatti in passato si procedeva con la lettura dei voti espressi ai candidati sindaco e solo successivamente a quelli delle liste e delle preferenze, fornendo così in tempi brevi il risultato dei voti espressi per i sindaci.

I contendenti

Sono tre i candidati in corsa:

Giuseppe D'Amici detto Pino
- Minturno Libera
- Fratelli d'Italia
- Minturno Domani
- Minturno Libera
- D'Amici Sindaco

Gerardo Stefanelli
- Insieme per Minturno
- Idee e Legalità
- Partito Democratico
- Città Futura
- Minturno 2030

Massimo Moni
- Lega
- Lista Galasso

Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre, 17:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA