Napoli, domani chiusi parchi e cimiteri. Frane a Sorrento: tre persone ferite. Alberi caduti e voragini a Caserta

Decine di interventi dei pompieri sul litorale Domizio

Il maltempo si abbatte su tutto il litorale campano
Il maltempo si abbatte su tutto il litorale campano
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 14:22 - Ultimo aggiornamento: 18:23

Frane anche a Sorrento. L'emergenza maltempo scuote la Campania: tre persone sono rimaste ferite per una frana a Sorrento. Si tratta di due agenti della municipale e un tecnico comunale colpiti dai detriti.

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha disposto la chiusura dei cimiteri e dei parchi cittadini anche nella giornata di domani, domenica 27 novembre. Resteranno chiusi anche Castel dell'Ovo e Maschio Angioino. La decisione è stata presa alla luce della proroga dell'allerta meteo arancione fino alle 18 di domani. Anche a Napoli si registrano forti venti ed intense precipitazioni, nell'ordinanza si raccomanda «alla cittadinanza di limitare gli spostamenti a quelli strettamente necessari».

Sono caduti alberi, segnali e transenne nel Casertano. Ci sono anche voragini, auto danneggiate e tanti disagi a causa del maltempo. Due i grossi alberi caduti a Caserta, uno in piazza Duomo, l'altro in via Laracca, abbattutosi su un'auto in cui non c'era nessuno. Due recinzioni di cantiere sono volate per il vento forte, è accaduto in via Cappiello e via Cappuccini, mentre in via Spinosa la strada ha ceduto sotto il peso di un camion dell'azienda che raccoglie rifiuti. Hanno tenuto i sottopassi stradali. Problemi anche nel resto della provincia, in particolare sul litorale Domizio, nei comuni di Castel Volturno e Mondragone.

Da questa mattina infatti tutte le squadre del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta e dei distaccamenti di Aversa, Marcianise, Teano, Mondragone e Piedimonte Matese, sono impegnate per far fronte alle numerose richieste di interventi soprattutto per il forte vento, con raffiche ad oltre 85 chilometri orari che hanno causato smottamenti, guaine e cartelloni pericolanti, ma soprattutto alberi caduti su edifici e sulle strade.

 

Frana Casamicciola, il geologo Billi (Cnr): «Ischia scoscesa e troppo abitata, così i fiumi di fango travolgono tutto»

Frana a Ischia, almeno 13 persone risultano disperse

Il servizio trasporto tra Capri e Sorrento è sospeso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA