Prendeva il reddito di cittadinanza e scommetteva online: «In un anno ha speso 320mila euro»

La guardia di finanza di Lucca ha segnalato 30 casi di persone che percepivano il contributo senza averne diritto

Prendeva il reddito di cittadinanza e scommetteva online: «In un anno ha speso 320mila euro»
Prendeva il reddito di cittadinanza e scommetteva online: «In un anno ha speso 320mila euro»
di Redazione web
2 Minuti di Lettura
Martedì 2 Maggio 2023, 17:50

Ogni mese percepiva il reddito di cittadinanza, mentre giocava e scommetteva online: 320 mila euro movimentati in un anno, nel 2021. E' solo una delle incredibili storie che la guardia di finanza di Lucca, insieme all'Inps, ha scovato tra i percettori di reddito, 30 dei quali, segnalati alla magistratura per indebita percezione; una cifra di tutto rispetto, 210 mila euro distribuiti a chi non ne aveva diritto.

Disabile di 89 anni senza energia elettrica in casa: non aveva pagato la bolletta (sbagliata) da 1300 euro

Scommesse online

Mentre uno dei segnalati all'autorità giudiziaria scommetteva online, dimenticando di segnalare eventuali vincite, c'era chi continuava a lavorare in un negozio di parrucchiera, ma in nero quindi non dichiarando reddito derivante da lavoro, chi invece percepiva il reddito di cittadinanza ma viveva all'estero da dieci anni, mentre il requisito richiede la residenza in Italia.

Soldi da recuperare

Tutte le posizioni irregolari emerse sono state comunicate alla direzione provinciale dell'Inps per attivare il recupero delle somme illegittimamente incassate, oltre al blocco dei contributi richiesti, ma non ancora erogati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA