Ragazzo di 25 anni si uccide gettandosi dal ponte a poche ore dalla laurea. Il biglietto per i genitori che ne avevano denunciato la scomparsa

La tragedia è avvenuta di notte e il corpo senza vita è stato scoperto intorno alle 2

Si lancia dal ponte a poche ore dalla laurea: aveva 25 anni. Il biglietto lasciato ai genitori e la denuncia di scomparsa
Si lancia dal ponte a poche ore dalla laurea: aveva 25 anni. Il biglietto lasciato ai genitori e la denuncia di scomparsa
di Hylia Rossi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Dicembre 2023, 10:41 - Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre, 17:54

Aveva 25 anni e avrebbe dovuto discutere la tesi di laurea poche ore dopo. Eppure, per motivazioni che ancora non sono state chiarite, il giovane ha deciso di togliersi la vita e dopo aver lasciato un biglietto ai propri genitori in cui descriveva le sue intenzioni, si è gettato da uno degli archi dell'acquedotto carolino, nel casertano, a Valle di Maddaloni.

Secondo quanto riportato da Caserta News, la tragedia è avvenuta di notte e il corpo senza vita è stato scoperto intorno alle 2.

Dopo l'allarme, sul posto sono giunti i carabinieri di Maddaloni, diretti dal capitano Raffaele Di Donato. 

 

La vicenda

Poche ore prima del suicidio, i genitori avevano trovato un biglietti lasciato dal giovane in cui faceva presente la sua intenzione di farla finita. Per questo motivo, la mamma e il papà ne avevano denunciato la scomparsa e l'allarme lanciato ha fatto scattare l'intervento delle forze dell'ordine. 

La denuncia non è stata purtroppo sufficiente ad impedire al giovane di togliersi la vita e al momento sono in corso le indagini, a partire dal tracciamento dei suoi movimenti prima del salto attraverso le telecamere di sicurezza.

Da quanto è emerso, il ragazzo è giunto sugli archi con la propria auto e l'ha lasciata sul posto con le quattro frecce accese. All'una di notte, circa, si è lanciato, e verso le due dei passanti hanno rinvenuto il cadavere, in strada. 

La comunità è sotto choc per l'avvenimento e si stringe attorno alla famiglia. L'accaduto, ancora una volta, invita tutti a riflettere sull'importanza della salute mentale e sulla necessità di instaurare misure che possano aiutare a prevenire episodi simili. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA