Natale, dal Governo regole anti covid: regioni, zone rosse, negozi, bar, ristoranti e cenoni. Cosa cambia

Domenica 22 Novembre 2020
Il premier Conte

Natale 2020, il Governo studia le nuove regole: regioni, zone rosse, negozi, bar, ristoranti e cenoni. Cosa cambia per combattere il covid in Italia. In arrivo dal 3 dicembre un nuovo Dpcm. Queste le possibili decisioni in arrivo.

 

Covid in Italia, il bollettino con morti e contagi di oggi

 

Confini regionali

Si valuta la possibilità di allentare i vincoli, evitando però una mobilità libera come accaduto durante i mesi estivi. Soltanto in via eccezionale, e i dati lo permetteranno, si potrà spostarsi da una Regione a un’altra, ha fatto sapere il governo

 

 

 

Zone rosse

Per favorire il passaggio di alcune Regioni in fascia gialla, potrebbe essere decisa la “chiusura” di alcune specifiche aree dove più alto è il numero di contagi e dove le strutture sanitarie sono più in difficoltà. In quelle zone sarebbero vietati gli spostamenti e chiusi negozi e ristoranti

 

Negozi

Dal 4 dicembre l’orario potrebbe essere prolungato fino alle 22 per garantire una minor affluenza ed evitare code agli ingressi. Possibile riapertura dei centri commerciali nel fine settimana, ma con scaglionamento agli ingressi

 

Bar e ristoranti

Possibile una riapertura anche la sera, ma sempre con massimo 4 persone al tavolo e soltanto nelle zone gialle. Improbabile che la deroga si estenda al periodo delle festività. Sembra sfumare invece l'ipotesi di un'apertura a pranzo nelle zone arancioni

 

Cenone

Vi saranno raccomandazioni e non divieti, che sono inapplicabili: plausibile che non si possa essere più di sei a tavola, quindi al massimo solo conviventi e parenti stretti Scuola Rimarrà ancora la didattica a distanza per i licei (almeno fino al 7 gennaio). Chiuse anche le università

Ultimo aggiornamento: 21:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA