Campania in zona arancione, Calabria «a rischio alto», in Sardegna esplode l'indice Rt

Venerdì 16 Aprile 2021
Calabria zona arancione ma «a rischio alto»: è l'unica regione

«Rischio alto» per la regione Calabria. È quanto emerge dalla bozza del monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute che ogni sette giorni determina la mappa dei colori. I dati sono relativi alla settimana dal 5 all'11 aprile. Ciò nonostante, la Calabria dovrebbe rimanere in zona arancione. Lo scenario più plausibile è che da lunedì prossimo siano rosse solo Puglia, Valle d'Aosta e Sardegna. Perché dal 19 aprile anche la Campania passa in zona arancione. 

La situazione generale è in miglioramento e continua a calare l'incidenza media di casi che l'ultima bozza del monitoraggio fissa a 160,5 per 100mila abitanti (nella settimana precedente erano 210). In questo scenario di «diminuzione del livello generale del rischio», la Calabria fa eccezione: è l'unica regione che ha un livello di rischio alto (contro 4 della scorsa settimana). Sedici Regioni/Province autonome, contro 15 della scorsa settimana, hanno una classificazione di rischio moderato (di cui 4 ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e tre Regioni (Abruzzo, Campania, Veneto) e una Provincia Autonoma (Bolzano) hanno una classificazione di rischio basso.

Finora in Calabria sono state somministrate 371.902 dosi di vaccino, il 72, 8% delle 510.730 consegnate. Il dato peggiore a livello nazionale, ben dieci punti sotto la media tra tutte le regioni che si attesta all'83,2%. In testa c'è il Veneto con l'89,3% e 1.243.826 di vaccini fatti. 

La nuova mappa dei colori

Detto che Puglia, Valle d'Aosta e Sardegna resteranno in zona rossa, è invece probabile che la Campania venga promossa all'arancione. Nulla cambia per tutte le altre 16 regioni già oggi in arancio, che rimarranno nella medesima fascia di rischio. Alcune di esse presentano dati da zona gialla che però è stata sospesa fino al 25 aprile: tornerà dal 26, in versione "rafforzata". Sempre ammessa la zona bianca ma nessuna regione ha i numeri per accedervi: serve una incidenza inferiore ai 50 casi ogni 100 mila abitanti. 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 19:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA