AstraZeneca, vaccinazioni da domani dalle 15, Draghi: «Proteggere il maggior numero di italiani»

Giovedì 18 Marzo 2021
AstraZeneca, vaccinazioni da domani dalle 15, Draghi: «Proteggere il maggior numero di italiani»

AstraZeneca, Mario Draghi: «Vaccinazioni ripartono da domani. Il governo italiano accoglie con soddisfazione il pronunciamento dell'Ema. La priorità rimane quella di realizzare il maggior numero di vaccinazioni nel più breve tempo possibile».

Alla dichiarazione del premier da Bergamo, giunta subito la conferenza stampa dell'Ema, si è aggiunta quella dell'Aifa. «Sentito il ministro della Salute, la Direzione generale della Prevenzione e il Consiglio Superiore di Sanità, Aifa rende noto che sono venute meno le ragioni alla base del divieto d'uso in via precauzionale dei lotti del vaccino, emanato il 15 marzo 2021. Domani, non appena il Comitato per i farmaci ad uso umano (Chmp) dell'Ema rilascerà il proprio parere, procederà a revocare il divieto d'uso del vaccino AstraZeneca, consentendo così una completa ripresa della campagna vaccinale a partire dalle 15. Domani alle 12 si terrà inoltre una conferenza stampa al ministero della Salute a cui parteciperanno il Dg Aifa Nicola Magrini, il Direttore della Prevenzione Giovanni Rezza e il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli

 

 

 

 

 

 

 

 

AstraZeneca, Ema dà via libera al vaccino: «Sicuro ed efficace, benefici superano rischi. Esclusi legami con trombosi»

Video

 

 

Le reazioni

«Apprendiamo dall'Ema che il vaccino Astrazeneca è 'sicuro ed efficace, personalmente non ho mai avuto dubbi al riguardo, pur preferendo tacere per ascoltare la scienzà. Bene, siamo sollevati. Ora attendiamo che la cancelliera tedesca Merkel, il presidente francese Macron e il premier Draghi corrano a farsi somministrare il vaccino Astrazeneca, evidentemente sottoposto a speculazioni per ragioni geopolitiche». È quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi. 

«Il via libera di Ema sul vaccino di AstraZeneca, definito sicuro ed efficace, è una bella notizia. Ora si deve accelerare sul piano vaccinale, come previsto, senza intoppi e, soprattutto, evitando di soffiare sulla paura delle persone». Lo dice il senatore Bruno Astorre, segretario Pd Lazio. «Sicuramente una battuta d'arresto c'è stata - prosegue - ma non credo che dobbiamo incolpare l'Europa per questo, come invece continuano a fare certi zelanti colleghi. Possiamo uscire dalla pandemia, che sta colpendo duramente il nostro Paese, solo se procediamo con una campagna vaccinale rapida ed efficace. Ora guardiamo avanti, dando fiducia e risposte ai cittadini», conclude.

Oms

«Bene le conclusioni dell'Agenzia europea del farmaco sul vaccino AstraZeneca non associato a un aumento del rischio di problemi di coagulazione». Questo il commento dell'Organizzazione mondiale della sanità Europa su twitter. Continua nel frattempo la revisione da parte del Comitato di esperti Oms sulla sicurezza vaccinale, che illustrerà le sue conclusioni domani.

 

Francia

Subito dopo la conclusione della conferenza stampa delle autorità dell' Ema, questo pomeriggio, in Francia sono riprese le vaccinazioni con AstraZeneca. Gli ambulatori dei medici di base che avevano bloccato le liste dopo l'annuncio di Emmanuel Macron, che martedì aveva sospeso per precauzione le vaccinazioni, hanno richiamato i pazienti. Anche le farmacie hanno ripreso a vaccinare i pazienti in lista con AstraZeneca.

Ultimo aggiornamento: 19:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA