Covid 19, l'Oms: «Il peggio per il coronavirus deve ancora arrivare»

Lunedì 29 Giugno 2020
Allarme dell'Oms

Covid 19, l'Oms (Organizzazione mondiale Sanità) avverte: "Il peggio deve ancora arrivare. Mi dispiace dirlo ma con questo ambiente e in queste condizioni, noi temiamo il peggio. Un mondo diviso aiuta il coronavirus a diffondersi". Lo ha affermato il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

LEGGI ANCHE: Pronto il primo vaccino per il Coronavirus: è cinese, durerà un anno e sarà dato ai militari

"La pandemia è ancora lontana dalla fine - ha aggiunto -. La nuova normalità sarà convivere con il virus. Nei prossimi mesi avremo bisogno di ancora più resilienza, pazienza e generosità".
 

Secondo il numero uno dell'Oms , l'accelerazione della pandemia negli ultimi giorni non è arrivata per caso. «Avrebbe potuto essere prevenuta - ha affermato - attraverso gli strumenti che avevano una disposizione», come il tracciamento dei contatti, i test, l'isolamento e la quarantena. «Giorno dopo giorno - ha sottolineato ancora Ghebreyesus - Paese dopo Paese quello che abbiamo visto è che il virus può essere visto se è incluso in quello che deve fare e se le loro comunità li seguono».

L ' Oms manderà la prossima settimana un team in Cina per indagare sull'origine del coronavirus. Lo ha annunciato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante un briefing con la stampa a Ginevra. «Conoscere l'origine del virus è molto, molto importante - ha sottolineato - Potremo rintracciare meglio il virus quando sapremo tutto su di lui, incluso come è iniziato. Manderemo un team la prossima settimana per prepararci per questo ».

Ultimo aggiornamento: 21:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA