Zaniolo, l'ex fidanzata all'attacco prima del parto: «Ogni mio tentativo di coinvolgerlo è stato vano»

Lunedì 19 Luglio 2021
Zaniolo, l'ex fidanzata all'attacco prima della gravidanza: «Ogni mio tentativo di coinvolgerlo è stato vano»

 

A pochi giorni dalla gravidanza è tornata a parlare della sua situazione Sara Scaperrotta, ex compagna di Nicolò Zaniolo, da cui negli ultimi mesi di relazione ha avuto il figlio che partorirà nei prossimi giorni. Il tutto attraverso il suo profilo Instagram ufficiale, attraverso due stories "testuali" in cui bianco su nero ha rivelato in tutta la sua forza l'amarezza che ha contraddistinto il suo percorso in assenza del padre di Tommaso.

Zaniolo, l'emozione di Sara

«Sono giunta al termine del mio percorso di gravidanza, consapevole che questo sarà solo il principio di quello che sarà il viaggio più bello, emozionante, serio ed impegnativo della mia vita - le parole di apertura della 23enne, che si mostra serena dinanzi all'imminente nuovo arrivo -. Tommaso è frutto dell'amore di due persone. È stato voluto, cercato, deisderato [...] Poi qualcosa è cambiato». 

Dalla gioia alla delusione

Il cambiamento a cui allude, la giovane madre sena compagno, è chiaramente la separazione dal talento della Roma a cui nel periodo immediatamente successivo sono state attribuite relazioni con altre personalità, anche note. «La paura che ho provato all'inizio per via dell'assenza di una figura paterna [...] si è trasformata in un forte dispiacere, anche per le modalità che mi sono state riservate. [...] Nicolò si stava perdendo tutte le emozioni, le scoperte, quel misto di gioia e di spavento che caratterizza tutto il periodo della gravidanza», come se Zaniolo fosse scomparso da un momento all'altro.

Ed è in sostanza quanto conferma dopo, con altre amare, amarissime parole: «Per questo motivo ho tentato a più riprese di coinvolgerlo senza avere successo, ogni mio tentativo di contatto è stato vano, bloccano persino i canali social e whatsapp». Frasi dure, a cui sicuramente seguirà una risposta del 22enne di Massa, che dovrà raccontare la sua versione dei fatti. Forse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA