Sylvie Lubamba, dopo il carcere la crisi:
«Ho chiesto il reddito di cittadinanza»

Sylvie Lubamba, crisi dopo
il carcere: «Ho chiesto
il reddito di cittadinanza»
Sylvie Lubamba, crisi dopo
il carcere: «Ho chiesto
il reddito di cittadinanza»
Vi ricordate Sylvie Lubamba? La showgirl divenuta famosa grazie a Piero Chiambretti è tornata in libertà il giorno di Natale 2017 dopo tre anni passati in carcere per uso indebito di carte di credito. Oggi, però, non se la passa per nulla bene e in un comunicato stampa fa sapere di aver fatto richiesta del reddito di cittadinanza. 

Victoria Beckham, l'account YouTube è un flop: ecco quanto le ha fruttato finora

«Attendo risposta, sono in graduatoria per la casa popolare e sto anche cercando un lavoro normale - rivela la showgirl - sento spesso che la gente fa fatica ad arrivare a fine mese, io invece faccio fatica ad arrivare alla terza settimana, ma non mi lamento, voglio dirlo solo per far capire alla gente comune che anch’io ho le stesse difficoltà loro, che anch’io sono una del popolo come loro, nonostante la mia popolarità! Ringraziando il cielo mia madre mi aiuta e mi nutro quotidianamente dell’affetto di amici, famiglia e nipoti che mi amamo!».

«Le persone - continua Lubamba - pensano che noi così detti vip ce la passiamo bene e viviamo da nababbi, invece non è affatto così, io non lavoro da anni con continuità, l’ultimo contratto l’ho firmato più di 10 anni fa, nel 2008 per il programma Markette condotto Piero Chiambretti il mio mentore, in cui facevo parte del cast».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 9 Ottobre 2019, 18:10 - Ultimo aggiornamento: 09-10-2019 18:29

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO