Serena Williams sfila alla New York Fashion week
con la figlia in braccio: «Modo per celebrare le donne»

Serena Williams sfila
alla New York Fashion week
con la figlia in braccio
In 72 ore è passata dagli Us Open alla Fashion Week di New York, non come spettatrice ma come designer. E se i primi non hanno avuto l'esito che sperava, per Serena Williams, è già di nuovo aria di successo. Ha fatto le cose a modo suo, come sempre, e, alla presentazione di S by Serena, gli occhi erano tutti su di lei. Lo show ha fatto il pieno di celebrità: Kim Kardashian West, in prima fila, non si è voluta perdere lo spettaccolo. Vicino a lei, Ashley Graham, modella oversize che è diventata in breve tempo uno dei simboli dell'accettazione del proprio corpo e un modello per le donne di tutto il mondo. Anche Anna Wintour, direttrice di Vogue, era presente per lo show dell'amica.

Il vero ospite d'eccezione, però, era un altro. Serena, al termine della presentazione della collezione, tra la standing ovation del pubblico, è entrata in passerella tenendo in braccio la piccola Alexis Olympia, la figlia di due anni avuta dalla relazione con il marito imprenditore Alexis Kerry Ohanian. Sempre fedele a se stessa, il look di Serena era semplicissimo. Lunghi capelli sciolti, pochi gioielli, maglietta nera trasparente, gonna grigia a stampa animalier e un paio di sneaker nere alte. Outfit ricalcato su quello di mamma per la giovane Alexis: magliettina nera e gonna corta anche per lei, ma con un paio di Nike multicolor per un tocco di colore in più.
 
 


 


LEGGI ANCHE Infinita Serena: in finale a 38 anni inseguendo il record della Court

Per Serena questa non era la prima volta da protagonista alla settimana della moda della Grande Mela. Aveva già firmato una linea qualche anno fa per HSN, ma adesso ha fatto un passo in più: non solo stilista, ma anche titolare del marchio. La collezione viene descritta dalla star come un modo per celebrare le donne che «trasformano la paura in coraggio e il dubbio in fiducia. Inclusività totale», per tutte, e non «esclusività», la filosofia alla base della collezione, perchè, come ha detto a Glamour nel backstage della sfilata, «è importante che ognuno veda un capo e possa pensare "sembra proprio qualcosa che metterei e in cui mi sento bene", a prescindere dal colore della pelle e dalla taglia». 
Pop, dunque, non solo nel concept ma anche nei prezzi. I capi, acquistabili sul sito della campionessa 23 volte vincitrice del Grand Slam, hanno prezzi che variano dai 59 ai 200 dollari. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Settembre 2019, 12:26 - Ultimo aggiornamento: 11-09-2019 12:34

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO