Principe Filippo contro il figlio Carlo: «Stravagante, non ce la farà mai a essere un buon re»

Mercoledì 12 Maggio 2021 di Francesca Nunberg
Principe Filippo contro il figlio Carlo: «Stravagante, non ce la farà mai a essere un buon re»

«Non ce la farà mai a essere un buon re». Detto da un padre non è certo un complimento, ma il principe Filippo non ha mai nascosto il suo disprezzo per il primogenito Carlo, né mai celato il fatto che secondo lui non possedesse le qualità necessarie per essere un “buon re”. Le relazioni tra i due sono cambiate nel corso degli anni, e il periodo peggiore, in cui si respirava un’avversione reciproca, è stato probabilmente quello tra gli anni ‘80 e ‘90, con il duca di Edimburgo che “faceva poca o nessuna attenzione” a nascondere la scarsa considerazione per il figlio, ritenendolo “raffinato e stravagante” e dunque inadatto a sedere sul trono. A fare queste considerazioni poco lusinghiere è il biografo reale Gyles Brandreth, che ha appena pubblicato un nuovo libro sul principe Filippo, scomparso lo scorso 9 aprile a 99 anni (“Philip - The final portrait”), dopo averlo seguito per anni.

 

Meghan Markle, la cugina di Elisabetta furiosa con lei ed Harry: «Almeno statevi zitti»

 

Il periodo peggiore, dunque,  deve essere stato quello in cui la relazione di Carlo con la principessa Diana stava volgendo al termine. «Quando il principe Filippo mi parlava di Carlo in quegli anni - scrive Brandreth - c’era sempre una nota di esasperazione nella sua voce, spesso anche di sarcasmo. Sembrava che il duca avrebbe voluto che il figlio fosse più forte e meno eccentrico. Ma la cosa più sorprendente è che non facesse nulla per nascondere i suoi sentimenti».

Il biografo cita anche un episodio in cui Filippo derise Carlo pubblicamente: nell’estate del 1986, durante un incontro degli ufficiali della Playing Fields Association, al duca venne offerto un regalo di compleanno: tre paia di guanti per condurre le carrozze. Lui scartò il pacco e controllò il regalo: il primo paio era di colore marrone chiaro e Filippo approvò, il secondo marrone scuro e lui ringrazio molto. Gli ultimi guanti erano di un colore lilla chiaro e il duca prendendoli sdegnosamente con la punta delle dita disse: «Questi possiamo darli al principe del Galles».

Comunque nella biografia di Filippo, Brandreth aggiunge anche di non credere che i sentimenti di Filippo fossero ancora questi negli ultimi anni della sua vita, ma certamente lo erano nel periodo successivo alla morte di Diana. Negli ultimi giorni il duca di Edimburgo aveva voluto vedere il figlio e gli aveva dato consigli su come guidare la famiglia: "Prenditi cura di mamma Elisabetta", aveva detto, forse ormai rassegnato a lasciare le redini al primogenito. Il disamore tra padre e figlio, d'altronde, era ricambiato. Parlando dell'infanzia con il suo biografo Jonathan Dimbleby, Carlo di recente ha detto di essersi sempre sentito “trascurato e abbandonato” dai suoi genitori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA