Raimondo Todaro e Paolo Conticini, pace in diretta tv dopo Ballando: «Non ne voglio sapere più nulla». E qualcosa non convince

Mercoledì 25 Novembre 2020
Sono seguiti vari commenti con cuori da tutti i protagonisti di questa storia.

Pace fatta tra Paolo Conticini e Raimondo Todaro a La Vita in Diretta dopo la fine di Ballando con le Stelle. Alberto Matano ha ospitato in collegamento il secondo classificato chiedendogli chiarimenti in merito alle tensioni scoppiate con la coppia Todaro-Isoardi per le sue dichiarazioni a Domenica In. Conticini aveva detto a Mara Venier di essersi concentrato solo sul ballo e di non aver creato gossip. Frase che alcuni hanno letto come una frecciatina nei confronti di Raimondo Todaro ed Elisa Isoardi.

LEGGI ANCHE

 

 

Il ballerino non aveva reagito bene, scrivendo sui social «Sciacquatevi la bocca». Ne era nato un botta e risposta a cui lo stesso Todaro ha messo fine ieri.  «Io non ho mai fatto nomi, non ce l’avevo con qualcuno», ha dichiarato Conticini in tv, aggiungendo però che a Ballando, negli anni, c’è chi si è anche giocato la carta del gossip. «Nulla di male», ha aggiunto.  Sui social Todaro ha pubblicato un video in cui ha bollato tutto come «Un malinteso» spiegando di non volerne sapere più nulla. 

 

«Non ho nulla contro di lui, mi fa piacere questo messaggio», ha chiuso l'attore su Rai Uno. Sono seguiti vari commenti con cuori da tutti i protagonisti di questa storia. C'è però qualcuno che continua a sostenere che qualcosa non torni. Todaro, infatti, fa intedere di non credere che Conticini non si riferisse a nessuno con le sue parole. Lui e la Isoardi sono stati molto sfortunati nel corso di questa edizione a causa dei vari infortuni, ma sono stati amati dal pubblico sin da subito per l'intesa e l'attrazione reciproca. 

 

Non hanno mai smentito che potesse esserci di più tra loro, ma hanno spiegato di essersi visti soltanto negli studi di Ballando. Cosa sarà si capirà solo tra qualche tempo, ma il gossip è servito. 

Ultimo aggiornamento: 12:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA