Ricatto sexy, Balotelli porta in tribunale l'avvocato: vuole 150mila euro di danni

Mercoledì 24 Giugno 2020
Ricatto sexy, Balotelli porta in tribunale l'avvocato: vuole 150mila euro di danni

VICENZA - Sexy ricatto, ora Mario Balotelli passa all'attacco e l'affondo lo lancia in tribunale. Ieri mattina, martedì 23 giugno, tramite il suo legale, Enrico Baccaro, si è costituito parte civile per chiedere 150mila euro di danni all'avvocato trevigiano, Roberto Imparato, che lo avrebbe ricattato con la complicità di una sexy minorenne vicentina.​ Il giudice Maria Trenti ha rinviato a giudizio il professionista, che dovrà presentarsi in aula il 2 ottobre per rispondere di tentata estorsione. 

LEGGI ANCHE:
Cecilia Rodriguez incinta di Ignazio Moser. Il suocero svela: «In arrivo il quarto nipote»

Arrestato il fidanzato di Silvia Provvedi, i social si scatenano: «Dopo Corona...se credete di aver fatto scelte sbagliate guardate lei»

I fatti risalgono a quando "Balo" giocava nel Nizza. Qui, nell’estate 2017, sarebbe avvenuto il primo incontro tra i due. Scattata la "scintilla", si erano scambiati i numeri di telefono. Il calciatore aveva chiesto alla ragazza assicurazioni sulla sua età, e lei avrebbe risposto inviandogli la foto di un documento d’identità di una maggiorenne, una cugina in realtà. Poi l’inizio della storia sentimentale, conclusa la quale la giovane avrebbe messo in atto il tentativo di estorsione: «100 mila euro o ti denuncio per violenza sessuale» la richiesta che sarebbe stata fatta al campione ex Nazionale. 

Ultimo aggiornamento: 16:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA