Regina Elisabetta, il biografo: «Ha confidato che potrebbe abdicare. Ma solo a due condizioni»

Lunedì 14 Giugno 2021 di Riccardo De Palo
Regina Elisabetta, il biografo: «Ha confidato che potrebbe abdicare. Ma solo a due condizioni»

Il principe Carlo aspetta da 68 anni il giorno in cui potrà essere proclamato re. Ma la regina Elisabetta a 95 anni appena compiuti non ha affatto intenzione di abdicare. In una biografia appena pubblicata di Matthew Dennison, intitolata semplicemente “The Queen”,  l’autore (già noto per i suoi libri sulla regina Vittoria e sulla moglie di Augusto, Livia Drusilla) scrive che la sovrana ha confidato che potrebbe lasciare la corona soltanto per due precise ragioni.

La sovrana ha dedicato la sua intera vita al Regno Unito, sin dalla sua incoronazione nel 1952, quando Elisabetta aveva appena 25 anni. Quasi settant’anni dopo, e prossima al “Giubileo di platino”, Elisabetta è la più longeva monarca della storia. Nel corso della cerimonia di insediamento, ha giurato di dedicare la vita alla corona, e così è stato. Ma, in un paio di occasioni, confidò a sua cugina Margaret Rhodes (morta nel 2016) che potrebbe essere costretta ad abdicare, se fosse impossibilitata a compiere i suoi doveri quotidiani.

 

 «Nel nono decennio della sua vita - ha scritto Dennison - Elisabetta ha continuato a mantenere gli stessi principi. E alla cugina Margaret Rhodes disse che non avrebbe mai preso in considerazione l’abdicazione, a meno che non fosse colpita da Alzheimer o da un infarto».

 

Lo stesso proposito di restare regina lo confidò a George Carey nel 2003, quando l’allora arcivescovo di Canterbury (oggi ottantacinquenne) lasciò la sua carica per andare in pensione. «Non posso proprio abdicare, andrò avanti fino alla fine».

 

Su questo punto, nota il DailyStar, c’è consenso tra i maggiori esperti di cose reali. Anche dopo la morte del principe Filippo di Edimburgo, lo scorso 9 aprile a quasi cent’anni, i commentatori sono stati categorici: Elisabetta non getterà mai la spugna. 

 

Lo storico reale Hugo Vickers (autore tra l’altro di una biografia della regina madre) aveva detto in quei giorni di lutto: «Vi posso assicurare che Elisabetta non abdicherà mai. Ci sono indicazioni che sia in ottima salute, e se la fortuna continuerà ad assisterla, continuerà ad essere regina per tutto il tempo che sarà possibile».  

 

Allo stesso modo il giornalista e scrittore Robert Jobson ha escluso la possibilità di una sua rinuncia alla corona. L’autore di una biografia della principessa Diana ha detto a “Express” che «la regina sarà la regina fino al giorno in cui morirà».

Il primo voto di fedeltà alla corona britannica risale a quando aveva solo 21 anni, ed era ancora soltanto una principessa:  «Dichiaro di fronte a voi che per tutta la mia vita, che sia lunga o breve, sarà dedicata al vostro servizio e al servizio della nostra grande famiglia imperiale a cui tutti apparteniamo». Nel 1953, il giuramento fu ripetuto, ed Elisabetta promise di governare il Regno Unito e il Commonwealth, di esercitare giustizia mostrando compassione e di guidare la Chiesa d’Inghilterra.  Nel sessantesimo anniversario rinnovò il suo giuramento. E quando, di recente, i giornalisti chiesero ai funzionari di Buckingham Palace se la regina potesse decidere di abdicare, la risposta fu lapidaria: «Vita significa vita». Per Carlo, insomma, la corona può attendere.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA