Johnny Depp sconfitto in tribunale: per i giudici non è sbagliato definirlo «picchia-moglie», causa persa con il The Sun

Lunedì 2 Novembre 2020
Johnny Depp sconfitto in tribunale: per i giudici non è sbagliato definirlo «picchia-moglie», causa persa con il The Sun

Johnny Depp ha perso la sua battaglia legale contro il quotidiano britannico The Sun, che l'aveva definito apertamente un "wife beater" (letteralmente "picchia-moglie", o più semplicemente un marito violento) in relazione alla bega legale con la ex Amber Heard. Depp non aveva gradito, così ha portato in tribunale il tabloid, ma gli si è tutto ritorto contro, perché i giudici hanno dato ragione ai giornalisti

 

L'attore hollywoodiano Johnny Depp aveva querelato per diffamazione l'editore del giornale The Sun, dopo che questi aveva pubblicato un articolo dal titolo: «Come può J.K. Rowling essere felice di avere nel cast del film "Animali Fantastici" un picchia-moglie come Johnny Depp?»

Il suo avvocato ha fatto sapere che ricorrerà in appello contro la decisione «perversa e sconcertante» del giudice Justice Nicol, che ha così motivato la sentenza: «L'accusante Depp non ha avuto successo nella sua azione legale per diffamazione. Gli accusati hanno dimostrato che quanto pubblicato fosse sostanzialmente vero. Trovo che la maggioranza delle 14 aggressioni denunciate dalla signora Heard siano state provate e abbiano avuto un impatto negativo sulla sua carriera di attrice e attivista». 

Ultimo aggiornamento: 16:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA