Giulia De Lellis tradita dal suo fidanzato (ma è uno scherzo de Le Iene). E lei non la prende benissimo

Mercoledì 6 Ottobre 2021
Giulia De Lellis tradita dal suo fidanzato (ma è uno scherzo de Le Iene). E lei non la prende benissimo

Le corna stanno bene su tutto. Anche su Giulia De Lellis, vittima dello scherzo di Niccolò De Devitiis nella puntata de Le Iene in onda ieri su Italia 1. Nella prima puntata della nuova stagione, al fianco di Nicola Savino ed Elodie, per una sera protagonista alla conduzione dello show, le Iene fanno credere all'influencer che il suo fidanzato Carlo Gussalli Beretta abbia preso la sifilide, dopo averla tradita con la sua assistente. Quale sarà la reazione di Giulia?

 

 

Tutto inizia con delle macchioline rosse sulla pelle del fidanzato e della sua assistente e con una malattia che si trasmette sessualmente.Giulia, che è la più “grande esperta di malattie contagiose”, inizia ad agitarsi facendosi controllare la schiena dal fidanzato. Il panico prende il sopravvento e decide di chiamare l’assistente per valutare le sue condizioni. Giulia ad un certo punto chiede se abbia limonato con un ragazzo: l’assistente conferma di aver visto un ragazzo. Giulia a questo punto si convince che si possa trattare di sifilide, quindi trasmissibile attraverso rapporti intimi. Dopo essere andati a letto, in piena notte, Carlo esce sul pianerottolo dove le truccatrici lo riempiono di puntini. Tornato in camera sveglia Giulia mostrandole i puntini: ormai il panico è il protagonista. 

Convinta che si tratti di sifilide, inizia a fare domande a Carlo e sul suo rapporto con l’assistente: lui ovviamente nega tutto. Dopo un consulto con un medico ecco che l’incubo di Giulia diventa realtà: la ragazza scopre che il suo ragazzo e Giulia (l’assistente)  l’hanno tradita. La De Lellis scoppia in lacrime e inizia un terzo grado al povero ragazzo che confessa tutto. Dopo aver prottatto lo scherzo per un bel po’, con la complicità del medico, tutto si risolve con una risata.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Le Iene (@redazioneiene)

© RIPRODUZIONE RISERVATA