Francesca Barra positiva al Covid, tuona contro i no-vax: «'Semplice influenza'? Prendetela voi»

La stessa conduttrice, ha reso noto che sua figlia, Emma Angelina, è in isolamento

Lunedì 10 Gennaio 2022
La compagna di Claudio Santamaria è alle prese con il covid e la gravidanza. Su Instagram un lungo post di sfogo

In quarantena perché positiva al Covid, la giornalista Francesca Barra scrive un lungo post su Instagram dove ribadisce il bisogno di sicurezza e mette in guardia dalla malattia. Poi, attacca anche i no-vax, quelli che considerano il virus una semplice influenza. « A quelli che: ‘è solo influenza', che affidano la loro vita e quella dei propri figli alla fortuna (perché puoi prenderla senza sintomi, con sintomi lievi, ma anche stare male!), dico: ‘prendetevela voi'! Siate voi poco prudenti, contagiate con leggerezza altri componenti della famiglia negativi, considerate buffonate la prudenza, dispensate consigli da professoroni!» scrive sul suo profilo.

Leggi anche - Gf Vip, Gianmaria ne bacia un'altra: la terza è Valeria Calemme. Ma lui potrebbe andar via

 

Ieri, la stessa conduttrice, ha reso noto che sua figlia, Emma Angelina, è in isolamento perché positiva al Covid, e l'impossibilità di abbracciarla l'aveva portata ad acquistare una tuta, guanti, visiera e mascherine così da poterle stare vicina: «Siamo tutti impegnati con senso di responsabilità, amore e collaborazione, in casa e fuori.

La giornalista se la prende soprattutto con tutti coloro che sminuiscono gli effetti del Covid: «Impazzite per cercare informazioni e risposte per i tamponi molecolari, tenete a casa da scuola ancora i vostri figli privandoli di socialità e libertà. Condizionate la loro vita, sottoponeteli ad ulteriori quarantene, sostituitevi a medici, infermieri, esperti! Continuate a ridacchiare sui social, a pensare che il vostro caso sia esemplare».
Barra continua sottolineando come il problema oltre a quella che alcuni no-vax definiscono "influenza" sono anche le conseguenze pratiche e psicologiche di ulteriori restrizioni, specie per chi è incinta e ha bambini piccoli, come lei: «Io, che sono incinta e sto vedendo cosa significhi tenere in casa dei bambini in questo mese così complesso, che ho visto per giorni mia figlia di 8 anni con la febbre altissima, non rischierei mai di contagiare anche una bimba di 5 anni, di farla stare così male, di tenere anche lei ancora a casa, lontana dalla scuola. O di rischiare un parto prematuro, ad esempio. O di prendermi una ‘febbre' alta che potrebbe farmi trascorrere male il tempo con loro che hanno bisogno di me!».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA