Fine dell'amore tra Serena Enardu e Pago: «Ecco perchè ci siamo lasciati»

Mercoledì 20 Maggio 2020
Fine dell'amore tra Serena Enardu e Pago: «Ecco perchè ci siamo lasciati»

Pago e Serena Enardu si sono improvvisamente lasciati e ora spiegano le motivazioni della loro separazione. La coppia era tornata insieme durante l’ultima edizione del Grande Fratello Vip, dopo essersi lasciata sotto i riflettori del reality “Temptation Island Vip”. A dare l’annuncio dell'addio era stata Serena dal suo account instagram.

LEGGI ANCHE: Martina Colombari, lo sfogo: «Mi dicono anoressica schifosa»

Per Pago c’è stato un avvenimento che ha cambiato il corso della relazione: “E’ successo qualcosa di troppo grave – ha fatto sapere in un’intervista a “Chi” -  non potrò avere più fiducia in lei. Mi sono ritrovato di nuovo vagabondo d’amore, senza casa, senza macchina, senza Serena. Ma va bene così. Saprò ricominciare dalla mia famiglia. Mi ha deluso, mi ha fatto ancora del male. Parlerò quando mi sentirò di farlo. Al momento devo ricostruire la mia vita ancora una volta. Posso solo dire che Serena di fiducia non può parlare. Lei non sa nemmeno cosa sia la fiducia, ieri così come oggi”.

LEGGI ANCHE: Eros Ramazzotti, pomeriggio al maneggio con l'ex tronista di "Uomini e Donne" Sonia Lorenzin

Anche Serena sembra essere sul piede di guerra: “Ho bloccato tutti i contatti con Pago. Non voglio più sapere niente. La mia vita privata deve svanire dal pubblico. Che cosa è successo tra noi? lo sono una persona trasparente, non ho mai nascosto nulla, nel bene e nel male. Ho deciso di riprovarci dopo Temptation Island Vip e sono stata presuntuosa. Dovevo far trascorrere ancora del tempo. Poi c'è stato il Grande fratello Vip e tutto è andato di corsa. Il tempo sarebbe stato un buon alleato. La nostra storia era una storia malata. Mi sono sentita una "malata terminale d'amore" che non riusciva a staccare la spina. Sia chiaro, sono una persona fortunata però ho smesso di lottare con i fantasmi. I miei. I suoi”.

Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 12:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA