Filippo Magnini e le accuse per il doping: «Giorgia Palmas mi sentiva piangere nel letto»

Venerdì 15 Maggio 2020
Filippo Magnini e Giorgia Palmas (Instagram)
Filippo Magnini, fidanzato di Giorgia Palmas, racconta il periodo affrontato dopo le accuse di doping. Il campione di nuoto ha parlato di "lacerazione" e confessato di aver pianto nel letto, a fianco della compagnia. Oggi, superati i problemi, è in attesa di sposare la dolce metà dopo il rinvio per l’emergenza coronavirus, è diventato scrittore col suo primo libro, “La resistenza dell’acqua” e fa progetti per il futuro.

LEGGI ANCHE: Chiara Ferragni, Fedez spiazzato dal gesto di Leone: «Non lo fate mai...»




Tutto si è risolto per il meglio e Magini è stato assolto con formula piena dalle accuse da parte del Tribunale dello Sport di Losanna, ma dimenticare è difficile: “E’ una ferita ancora aperta – ha spiegato in un’intervista a “Oggi” -  sono felicissimo, ma è una lacerazione che mi porterò dietro come un bagaglio”.



Ad aiutarlo naturalmente al famiglia e la fidanzata: “Ho le spalle larghe, ma chi ti vuole bene cosa può fare? Cosa potevano fare mia madre che si affliggeva o mio padre che si sentiva impotente, Giorgia che si accorgeva che mi rigiravo nel letto o piangevo? Ho voluto essere sincero perché sapevo che avrebbe vissuto con me questa sofferenza e lei mi ha sostenuto”.




Ora ha tentato l’avventura dello scrittore con il libro “La resistenza dell’acqua” e i progetti futuri non mancano: “Mi piacerebbe magari portare sul piccolo schermo un programma sportivo, per dare spazio a tutti gli sport, anche al calcio, ma non solo”. Ultimo aggiornamento: 13:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA