Fabrizio Corona, Selvaggia Lucarelli: «Giletti replica alla mia critica con la foto di un bacio, che bassezza»

Lunedì 15 Marzo 2021
Corona, Selvaggia Lucarelli: «Giletti replica alla mia critica con la foto di un bacio, che bassezza»

«Ieri Giletti ha replicato a una mia critica sul fatto che le apparizioni tv di Corona lo hanno danneggiato con una mia foto di 10 anni fa, fatta in sorta di late show in cui ci fu un bacio scherzoso tra me e Corona. Aggiungendo che "alzo le palette a ballando". Che bassezza». Così su Twitter Selvaggia Lucarelli torna ad attaccare Massimo Giletti che ieri, nel corso della puntata di "Non è l'Arena" ha risposto all'accusa di essere una delle cause dei problemi di Fabrizio Corona mostrando una foto della giornalista mentre dà un bacio in bocca all'ex re dei paparazzi.

«Non credo di aver danneggiato Fabrizio» aveva detto Giletti durante la trasmissione, «ho cercato di dare una mano importante a Fabrizio, con me ha collaborato tantissimo. Vedi Selvaggia, tu esprimi voti a Ballando con le stelle alzando palette. Tu hai l’intelligenza per dire quello che vuoi, sicuramente, ma avere sempre le sentenze e questa voglia di giudicare gli altri in tutti i momenti, dall’alto di che cosa? Penso che avere un po’ di umiltà sarebbe importante. Io - ha chiosato Giletti - ho dato una chance importante a Fabrizio».

La risposta di Selvaggia Lucarelli alle parole di Giletti non tarda ad arrivare e giunge tramite un post Facebook in cui la Lucarelli riepiloga la polemica scoppiata tra i due condannando la modalità di risposta del conduttore di La7: «In occasione della revoca gli arresti domiciliari di Corona qualche giorno fa avevo scritto su twitter che il carcere mi fa orrore quindi non potevo rallegrarmi di nulla, ma che andare in tv da Giletti (e altrove) lo aveva danneggiato. Posizione che sulla questione Corona mantengo da anni. Corona non dovrebbe più accedere a quello che lo ha rovinato: i soldi facili, il circo del bosco e del sottobosco dello spettacolo, il megafono della tv usato per dire (o far dire) cose pericolose o sconclusionate. Se esce dal carcere per lavorare, deve andare a lavorare al tornio, altro che tv e giornali e serate in disco. Questa è la mia opinione. La tv che ha fatto in questo periodo di detenzione domiciliare, guarda un po’, è stata disastrosa: quel collegamento dalla D’Urso dove parlava dei problemi mentali del figlio, quella promozione a opinionista da Giletti con frasi imbarazzanti su Cracco accusato di connivenza con il giro di Genovese costate diffide al programma e molto dolore a persone perbene» scrive su Facebook.

 

«Quindi ieri per replicare al mio tweet il Giletti orfano del compagno di palestra, il Giletti che posava con le t-shirt vendute da Corona, mi ha risposto così: con una mia foto a tutto schermo mentre “baciavo” Corona. Un finto bacio a stampo dato DIECI anni fa in una specie di late show, ovviamente per scherzo. Aggiungeva poi che “chi sono io per giudicare dall’alto di non si sa che, per “avere sentenze” (oltre che in palestra va anche a lezioni di italiano da Corona, suppongo) e che comunque io alzo le palette a Ballando con le stelle.» «Perché naturalmente questo è: siccome sono una donna, non si risponde sul contenuto. Si va sulla foto che non c’entra nulla ma che allude a qualcosa che ha a che fare con la sfera sessuale, si va a svilire la professione omettendo il lavoro giornalistico e citando solo quello legato all’intrattenimento così da metterti nella casellina “soubrette”».

Ieri sera, durante quel coso increscioso chiamato “Non è l’arena”, Massimo Giletti ha parlato del rientro in carcere...

Posted by Selvaggia Lucarelli on Monday, 15 March 2021

Corona in cella fa lo sciopero della fame: «Vuole andare fino in fondo»

«Caro Giletti, alzo la paletta: voto 1. E quell’1 è giusto per un moto di dolcezza nei tuoi confronti: è dura essere una D’Urso che non ce l’ha fatta e aver dovuto ripiegare su uno show che vorrebbe essere giornalismo, ma che è un Pomeriggio 5 mascherato male. Lo capisco. Ti sono vicina. Non tanto da baciarti, però» conclude con tono pungente la Lucarelli.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA