Elettra Lamborghini e l'incidente aereo con il marito, i freni del jet non funzionano: «Ci siamo schiantati nell'erba. Non trovo ancora le parole»

Elettra Lamborghini viva per miracolo dopo l'incidente aereo: «I freni dell'aereo non funzionano»
Elettra Lamborghini viva per miracolo dopo l'incidente aereo: «I freni dell'aereo non funzionano»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Settembre 2022, 15:46

Attimi di panico per Elettra Lamborghini e il marito Afrojack durante un volo in jet privato. L'aereo su cui viaggiava la coppia si è trovato improvvisamente in mezzo a una tempesta e mentre atterrava ha avuto un problema ai freni. Un viaggio decisamente terrificante che la cantante e star di Instagram ha raccontato sulle sue storie social:  «Ieri sera siamo stati molto fortunati», ha scritto.

«Il pilota urlava i freni non funzionano»

Elettra Lamborghini ha racconato l'esperienza nelle sue storie Instagram.  «Metà viaggio è stato  sereno, siamo stati tranquilli» scrive in una stories con la foto scattata dal finestrino dell'aereo. I problemi arrivano all'atterraggio:  «Iniziamo a scendere cercando di schivare la tormenta. Ci ritroviamo nel mezzo della tormenta e inizia a diluviare fortissimo. Atterriamo nella pista nel bel mezzo della tormenta ed il pilota inizia ad urlare che "i freni non funzionano". Ci schiantiamo nell’erba che, grazie al cielo, non ci ha ribaltato ma frenato» è il racconto tutto d'un fiato della star, ancora visibilmente provata. «Non trovo ancora le parole», ha scritto successivamente postando poi una foto che mostra la coppia sana e salva all'aeroporto e alla stazione di polizia - dove sono andati a denunciare l'accaduto.  

 

Elettra prendeva anche 3 o 4 voli a settimana 

Da due anni Elettra Lamborghini è sposata con il Dj olandese Afrojack. La coppia vive in tre diverse case tra Milano, Bruxelles, Miami, tanto che elettra aveva confessato di prendere anche 3 o 4 voli a settimana. Ha precisato che diventerà mamma solo quando potrà dare al suo bebè tutto il tempo e le attenzioni di cui avrà bisogno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA