Ambra Angiolini diserta appuntamento a Salone del Libro. Einaudi: «La sottraiamo al clamore mediatico»

Sabato 16 Ottobre 2021
Ambra Angiolini diserta appuntamento a Salone del Libro. Einaudi: «La sottraiamo al clamore mediatico»

Ambra Angiolini diserta un appuntamento di lavoro per il troppo clamore provacato dalla sua rottura con Massimiliano Allegri. La showgirl, attesa al Salone del Libro per la presentazione del libro Viola Ardone di Oliva Denaro, non è intervenuta all'incontro. La casa editrice Einaudi e l'ufficio stampa di Ambra hanno deciso insieme di «sottrarre lei e la figlia al clamore mediatico di questi giorni» ha spiegato il direttore dell'Einaudi Stile Libero, Paolo Repetti, aprendo l'incontro. «Ad Ambra questo libro è piaciuto molto, ma la casa editrice e l'ufficio stampa abbiamo preferito che restasse a Milano. Ovviamente ci scusiamo di questa modifica del programma», ha detto.

LEGGI ANCHE

Ambra, lacrime in diretta radio dopo la rottura con Max Allegri: «Grazie per come mi proteggete»

LEGGI ANCHE 

Ambra Angiolini dopo Striscia e l'addio ad Allegri: «Riparto dal giorno zero»

Ambra Angiolini, salta incontro al Salone del Libro. «Attenzione eccessiva»

«Nei suoi confronti in questi giorno c'è stata un'attenzione eccessiva. Se Ambra ha dovuto rinunciare a questo incontro è proprio per questo tipo di pregiudizi sulle donne», ha detto Viola Ardone presentando il suo libro che racconta la storia di Oliva Ardone, una ragazza di 15 anni che negli anni 60 si oppone a un matrimonio riparatore e rivendica il suo diritto di scelta. Ambra Angiolini è stata al centro dell'attenzione dei media dopo aver ricevuto da Striscia la Notizia il Tapiro per la fine della relazione con Massimiliano Allegri.

Jolanda, la figlia diciassettenne, è intervenuta sui social chiedendosi perché una persona che ha amato e dato fiducia a un'altra persona dovrebbe sentirsi colpevole o perdente. Ne è nato un acceso dibattito, nel quale sono numerosi i vip che hanno preso le difese di Ambra, mentre il tg satirico si è scagliato contro i «sepolcri imbiancati» e i «finti moralisti».

Ultimo aggiornamento: 15:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA