Al Bano inedito a Rimini: intona Felicità e racconta a Simona Ventura quando per cantare a Milano doveva fare il cameriere

Al Bano inedito a Rimini: intona Felicità e racconta a Simona Ventura quando per cantare Milano doveva fare il cameriere. Si ringrazia Ballante
Al Bano inedito a Rimini: intona Felicità e racconta a Simona Ventura quando per cantare Milano doveva fare il cameriere. Si ringrazia Ballante
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Agosto 2022, 19:59 - Ultimo aggiornamento: 20:02

RIMINI - Cameriere e pizzaiolo al ristorante "Dollaro" di Milano. La felicità (poi cantata) è anche questa. Così è iniziata la carriera al nord di Al Bano Carrisi. Una storia di sudore e impegno raccontata, quella del cantante di Cellino San Marco, nell'affascinante cornice dei giardini del Grand Hotel di Rimini, dopo è tornata per il terzo anno La Terrazza Dolce Vita. Il giornalista Giovanni Terzi ha iniziato il programma intervistando Luigi Contu (direttore Ansa) che, nell'occasione, ha presentato il libro dal titolo "I libri si sentono soli" edito da La Nave diTeseo +.  Una lunga intervista dove Luigi Contu ha raccontato aneddoti personali relativi all'immensa libreria ricevuta in eredità da suo padre ma che era stata iniziata da tre generazioni e nella quale ha scoperto scritti, poesie e tanto altro di rilevante valore storico. Al termine dell'intervista tutti i presenti sono stati omaggiato di una copia del libro e Luigi Contu con molta gentilezza li ha autografati con dedica.

Simona Ventura in gran spolvero

Subito dopo sono arrivati Al Bano e Simona Ventura.  La Ventura ha iniziato l'intervista con Al Bano chiedendo di raccontare gli inizi della sua carriera di cantante. Al Bano ha rivelato tanti aneddoti, il primo è stato molto simpatico: sua mamma voleva che diventasse un dottore mentre suo padre voleva che restasse a lavorare la terra.  Ma nella sua mente era tutto l'opposto, voleva fare il cantante al costo di mantenersi facendo il cameriere e il pizzaiolo. Non c'era ancora il reddito di cittadinanza tanto contestato, recentemente, dal cantante. Al Bano ha raccontato il suo primo periodo vissuto  a Milano, dove per vivere ha fatto i lavori più strani fino al concorso per  voci nuove, organizzato da Celentano, gli ha aperto la strada verso il palcoscenici più importanti. 

 

Il saluto del presidente Stefano Bonaccini


Al termine dell'intervista di Al Bano  è  arrivato a fare una veloce visita il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini giunto in tempo anche per fare gli auguri di buon compleanno alla Signora Manuela, proprietaria del Grand Hotel di Rimini. TInoltre, Al Bano ha voluto omaggiare Manuela com la canzone Felicità facendo il duetto con la festeggiata.  Tanti applausi dai presenti che hanno avuto il privilegio, gratuitamente,  di assistere ad in pomeriggio speciale in un ambiente ancora più speciale come la Terrazza del Grand Hotel di Rimini. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA