Impresa del Frosinone a Torino, storica qualificazione agli ottavi di Coppa Italia

L'esultanza di Ibraimovich dopo la rete dell'1 a 0
L'esultanza di Ibraimovich dopo la rete dell'1 a 0
2 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Novembre 2023, 23:57 - Ultimo aggiornamento: 3 Novembre, 00:00

Impresa del Frosinone che vince a Torino (2-1) al termine di una partita piacevole, giocata a viso aperto da entrambe le squadre. I "Leoni" conquistano la storica qualificazione agli ottavi della Coppa Italia, un traguardo che non avevano mai raggiunto prima.

Il Frosinone era andato in vantaggio con Arijon Ibraimovich in avvio di partita, al 5', ma era stato raggiunto al 31' dalla rete di Zima. Risultato che non si era schiodato fino al '90 e ha reso necessari i supplementari. La rete di Reinier al termine di una bella azione d'attacco sull'asse brasiliano con Kaio Jorge. La squadra di Di Francesco ha anche un paio di occasioni per chiudere la pratica ma trema su una traversa colpita dai padroni di casa. Alla fine è festa.

IL MISTER

«Grande soddisfazione che devo dire a questi ragazzi? - ha detto Di Francesco in tv a fine gara - ci siamo ripuliti immediatamente dai 15 minuti della partita di Cagliari e ce la siamo giocata al meglio». La reazione migliore dopo il rocambolesco ko in Sardegna

IL TABELLINO

Torino (3-5-2): Gemello 6;Zima 7, Buongiorno 6, Rodriguez 6; Lazaro 5,5 (53’ Bellanova 6,5), Tameze 5,5 (67’ Ilic 6), Gineitis 6,5, Vojvoda 6; Linetty 6 (67’ Vlasic 5,5); Zapata 6 (79’ Karamoh 6), Sanabria 6 (79’ Pellegri 6).

A disp.: Milinkovic-Savic, Popa, Sazonov, , Antolini, N’Guessan, Ricci, , Radonjic, Seck,. All. Juric

Frosinone (4-3-3): Cerofolini 7; Lirola 7, Monterisi 6,5, Okoli 7,5, Oyono 6,5; Brescianini 6 (61’ Soulé 7,5), Bourabia 5,5 (78’ Barrenechea 6), Mazzitelli 6 (91’ Lulic 6); Ibrahimovic 7 (78’ Reinier 7), Cheddira 6,5 (91’Kaio Jorge 7), Kvernadze 6 (61’ Marchizza 6). A disp.: Frattali, Turati, Romagnoli, Baez, Garritano, Lusuardi. All.: Di Francesco. Arbitro: Fournea di Roma 6. Reti: 5’ Ibrahimovic; 32’ Zima; 98’ Reinier.

© RIPRODUZIONE RISERVATA