Kylie Rocke (modella Onlyfans): «Prima lavoravo con le galline e prendevo 8 euro l'ora, ora ne guadagno 10mila a settimana»

foto

Kylie Rocket è un'attrice pornografica e una modella di Onlyfans, molto seguita sui social. Ogni giorno, posta foto e contenuti sexy che fanno impazzire i suoi numerosi fan ma, forse, non tutti sanno come e quale fosse la vita della 22enne di Los Angeles che, prima di intraprendere la carriera nel porno, ha svolto diversi lavori molto umili come, ad esempio, accudire delle galline tutti i giorni, per 8 euro all'ora. Kylie ha raccontato la sua storia.

 

La modella Onlyfans: «Guadagno moltissimi soldi grazie ai miei outfit sexy di Halloween: gli uomini impazziscono»

Modella definita "la donna perfetta": «Qual è il segreto della mia bellezza». Chi è lei

 

 

 

 

 

 

La storia di Kylie Rocket

 

Kylie Rocket si è raccontata a NudePR per farsi conoscere meglio anche dei suoi follower: «Prima di lanciarmi nell'industria del porno, ho svolto vari lavori, ad esempio nei fast food o in un pollaio in cui dovevo accudire le galline, lì guadagnavo 8 euro all'ora e, nel frattempo, svolgevo qualche lavoretto come modella. Poi, sono stata contattata da un'agenzia che mi invitava a girare una scena per un film per adulti, ho accettato ma, poi, sono tornata a lavorare al pollaio e questo mi ha causato alcuni problemi perché in tanti mi avevano vista. È stato un incubo per me, la gente veniva in negozio e gridava il nome del mio personaggio. Il mio capo l'ha scoperto e l'azienda mi ha licenziata. Sono rimasta davvero male per tutta la faccenda. Anche i miei genitori sono venuti a conoscenza del film e mia mamma è rimasta ferita dal fatto che non gliel'avessi detto, mentre mia sorella gemella mi ha incoraggiata ed è stata la mia più grande sostenitrice. Comunque, dopo il licenziamento, ho continuato a fare provini per film porno e, adesso, sono molto contenta del mio lavoro: riesco a guadagnare più di 10mila euro a settimana». 

Le parole di Kylie Rocket

Infine, sempre al portale NudePR, Kylie Rocket ha spiegato: «L'unica cosa che ho tenuto del negozio di polli era il mio badge con il nome, ero orgogliosa del duro lavoro che avevo fatto e volevo qualcosa che mi ricordasse sempre di rimanere umile. Ora, con i soldi dei film e di Onlyfans, mi sono comprata una casa tutta mia».