Torre San Patrizio, choc al parco: 13enne
preso a calci e pugni dalla baby gang

Choc al parco: ragazzino
13enne ​preso a calci e pugni
dalla baby gang
di Sonia Amaolo
TORRE SAN PATRIZIO - Tredicenne aggredito da una baby gang ai giardini del centro, Torre San Patrizio. Il ragazzo finito all’ospedale ha una prognosi di 4 giorni per le ferite riportate. Martedì sera è stato preso a calci, pugni in testa e ginocchiate allo stomaco da un marocchino poco più grande di lui, coadiuvato da due coetanei. Uno picchiava, gli altri bloccavano e strattonavano. L’aggressore è stato riconosciuto dal genitore della vittima che ieri ha sporto denuncia-querela ai carabinieri di Monte San Pietrangeli per cercare di ricostruire quanto accaduto.

La rissa tra ragazzini al mare finisce a bottigliate: ferito alla testa

L’aggredito era con un amichetto sull’altalena quando è stato avvicinato dal gruppetto ostile. All’origine del pestaggio ci sarebbe una vendetta per una richiesta di soldi di qualche giorno prima, rimasta inascoltata. Pochi euro, quanto basta per un gelato. Martedì, alle 22.45, è scattato il regolamento di conti. Nel tre contro uno, l’adolescente è stato preso a pugni in faccia e all’addome dall’aggressore, mentre il compagno di brigata lo bloccava da dietro e il terzo lo strattonava di lato. Il tredicenne è riuscito a divincolarsi e scappare.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 15 Agosto 2019, 05:15 - Ultimo aggiornamento: 05:15