Massimiliano ucciso dal Covid a 47 anni, gli amici in lacrime per il "gigante buono"

Sabato 3 Aprile 2021
Massimiliano ucciso dal Covid a 47 anni, gli amici in lacrime per il "gigante buono"

SANTA VITTORIA IN MATENANO - Non si è affievolita a Santa Vittoria in Matenano la commozione per la prematura scomparsa di Massimiliano De Santis, l’agente di commercio stroncato dal Covid a soli 47 anni. Molto conosciuto e stimato in tutta la regione, Massimiliano ha lasciato una grande testimonianza di alti valori di amicizia in tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

 

«Purtroppo le restrizioni del Covid non ci hanno permesso di partecipare in massa ai funerali – dicono gli amici tra le lacrime –, ma non dimenticheremo mai il nostro Massimiliano, l’amico di tutti. Non è la prima e purtroppo non sarà l’ultima vittima di questo maledetto virus, ne siamo consapevoli, ma il vuoto lasciato da Massimiliano è incolmabile. Un gigante buono, disponibile, solare, sempre pronto a dare una mano a chiunque ne avesse bisogno. Non si è mai risparmiato per gli amici, dispensando affetto e generosità. Teniamo stretti al cuore i ricordi legati a lui. Ciao caro amico nostro, fai buon viaggio. Dove c’eri tu, c’era il sorriso. Non ti dimenticheremo mai». Affranti dal dolore la mamma Paola, la compagna Lorella, i fratelli Andrea e Simone, quest’ultimo maresciallo dei carabinieri in servizio nella caserma di Falerone. Le esequie sono state officiate da don Alessandro e don Leandro, i quali hanno evidenziato la figura sempre pronta ad aiutare il prossimo di Massimiliano e sottolineato l’importante presenza ai funerali dei vertici regionali dei Carabinieri, la grande famiglia di tutta la popolazione. Andrea e Simone De Santis, a nome della famiglia, ringraziano quanti hanno partecipato al lutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA