Focolaio fra gli anziani, la bocciofila chiude per Covid. Tutti messi in quarantena

Giovedì 21 Ottobre 2021 di di Pierpaolo Pierleoni
Focolaio fra gli anziani, la bocciofila chiude per Covid. Tutti messi in quarantena

SANT'ELPIDIO A MARE - Mentre il Covid retrocede quasi ovunque, a Sant’Elpidio a Mare la situazione non può dirsi ancora sotto controllo. Dopo le tre classi messe in quarantena nei giorni scorsi tra la media al capoluogo e la primaria di Piane Tenna, è emerso ora un mini focolaio alla bocciofila di via Isonzo, che ha portato ad adottare provvedimenti per evitare una ulteriore diffusione del virus. 

 
Le contromisure 
I gestori, sentito il sindaco Alessio Terrenzi, hanno condiviso la decisione di chiudere la struttura per alcuni giorni. Si provvederà ora a sanificare gli ambienti e monitorare le condizioni dei frequentatori abituali del centro, che potrebbero essere entrati a contatto con i positivi. I casi confermati al momento sono 5, nessuno di loro ad oggi ha manifestato sintomi gravi tali da richiedere un ricovero. Il cluster della bocciofila ha contribuito a portare il comune elpidiense al primo posto nel Fermano sia per casi positivi che per cittadini in quarantena. 


I nuovi dati 
Stando ai dati aggiornati quotidianamente al sito della regione Marche, ieri erano 28 le persone contagiate nel territorio elpidiense, 117 invece quelle che debbono rimanere in casa fino a tampone di controllo, da effettuarsi a 7 giorni dal contatto stretto per i vaccinati, o a 10 giorni per chi non si è vaccinato. Non sono numeri allarmanti se confrontati a quelli ben più gravi delle fasi più acute della pandemia, ma in confronto al circondario il quadro non è incoraggiante. Sant’Elpidio a Mare ha il numero più alto sia di positivi che di persone in quarantena in tutta la provincia, dove sono ben 24 su 40 i Comuni al momento Covid free. Allargando lo sguardo a tutto il territorio regionale, solo tre città, tutte di dimensioni ampiamente superiori, hanno più persone in quarantena. Pesaro, Ancona e Senigallia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA