The Barn, c'è aria di California: moto e musica, successo in zona Brancadoro per il ritorno della manifestazione

The Barn, c'è aria di California: moto e musica, successo in zona Brancadoro per il ritorno della manifestazione
The Barn, c'è aria di California: moto e musica, successo in zona Brancadoro per il ritorno della manifestazione
di Pierpaolo Pierleoni
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Giugno 2022, 10:00

SANT’ELPIDIO A MARE  - Una marea di gente di tutte le età, una distesa di moto, tanta musica, stand per mangiare e gustare ottime birre, rombo di motori, rock e California. The Barn del 2022 va in archivio come un’edizione trionfale, quella del ritorno dopo la pausa Covid. Californication era il titolo di quest’annata, dedicata, come si intuisce dal nome, alla affascinanti coste californiane.

Non è mai facile ripartire dopo essersi fermati, ma forse proprio l’interruzione, insieme alla voglia di lasciarsi alle spalle un lungo periodo senza momenti di aggregazione, è servito ad accrescere la voglia di partecipare all’evento ed ha richiamato un pubblico straordinario alla spianata in zona Brancadoro, a lato della strada provinciale. L’associazione culturale The Barn, con il supporto dell’amministrazione comunale, ha messo in piedi ancora una volta un’organizzazione perfetta, curata nei minimi dettagli, con uno stile ormai inconfondibile e tante attrazioni. A fare la parte del leone erano, inutile dirlo, le moto, con un percorso da enduro, per sfrecciare tra i covoni di fieno, le sprint race, il tour per le colline marchigiane della domenica mattino.

Ma quella che era nata come una festa per appassionati di moto e vintage, si è trasformata ormai in una festa per tutti, con una folla di ogni fascia di età, dove anche i bambini hanno trovato giochi gonfiabili per divertirsi, i ragazzi una rampa da skate, dove tutti hanno potuto fermarsi a scegliere una delle tante birre negli stand, tra cui quella appositamente creata per l’evento dal birrificio Mukkeller. Alla musica hanno pensato i Sunny Boys per la serata del sabato e gli Antani Project per la chiusura di domenica sera. Un bilancio finale, con le migliaia di visitatori arrivati da tutte le Marche, che non potrebbe essere più lusinghiero per gli organizzatori ed è motivo d’orgoglio per tutta la popolazione di Casette d’Ete. Difficile migliorarsi e dopo i tanti sforzi organizzativi sopraggiunge anche un po’ di stanchezza, ma dopo un successo del genere non si può che dare appuntamento alla prossima edizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA