Scoppia l'incendio nella villetta: tre persone riescono a scappare, ma muore il cane di famiglia

Sabato 1 Febbraio 2020
Sant'Elpidio a Mare, Scoppia l'incendio nella villetta: tre persone riescono a scappare, ma muore il cane di famiglia

SANT’ELPIDIO A MARE - Una nube di fumo si è levata altissima dal cuore delle campagne elpidiensi. L’incendio si è scatenato intorno alle 20.30 di giovedì sera in una villetta lungo via Rene, quando all’interno c’erano tre persone: un uomo di 66 anni, una donna di 48 e una ragazza di 18. Tutto è partito da una camera da letto e a quanto risulta per cause accidentali. Le fiamme hanno invaso la stanza e si sono propagate nel resto del piano superiore, rendendo l’aria irrespirabile. Inutili i tentativi degli inquilini di domare il fuoco, che ha preso sempre più piede. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Fermo con 3 mezzi, allertato anche il 118, con un’ambulanza della Croce azzurra e l’automedica della verde che si son portati in via Rene per prestare soccorso ai residenti. 

LEGGI ANCHE:
Il Beato Antonio da Fano rivede la luce sei secoli dopo: la salma in condizioni stupefacenti

Terribile schianto contro un camion: muore un automobilista marchigiano di 43 anni. La vittima è Massimo Federici di Filottrano

Fortissima la paura, anche perché la veemenza del rogo non accennava a scemare e per i pompieri non è stato semplice, in una prima fase, raggiungere il punto da cui si sono scatenate le fiamme. Le tre persone che si trovavano in casa, per fortuna, sono riuscite a portarsi fuori senza problemi. Sono state tutte e tre visitate all’interno dell’ambulanza, nessuno ha riportato intossicazioni tali da richiedere il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale Murri di Fermo. La sorte peggiore è toccata invece al cane della famiglia, che si trovava proprio in prossimità della stanza in cui si è consumato l’incendio. I proprietari hanno tentato disperatamente di recuperarlo. 
Non vedendolo nei paraggi, hanno temuto il peggio ed hanno provato anche a rientrare in casa nonostante le fiamme per portarlo in salvo. Purtroppo i timori per il povero amico a quattro zampe si sono rivelati fondati e, quando il fuoco è stato placato, per l’animale non c’era più nulla da fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA