Raccolta dei rifiuti, finalmente assegnato l'appalto. Vince una ditta pugliese ma si temono altri ricorsi

Martedì 12 Ottobre 2021 di Pierpaolo Pierleoni
Raccolta dei rifiuti, finalmente assegnato l'appalto. Vince una ditta pugliese ma si temono altri ricorsi

SANT’ELPIDIO A MARE - La storia infinita del nuovo appalto per la raccolta rifiuti a Sant’Elpidio a Mare è arrivata a conclusione. È la Impregico Srl, società con sede a Taranto, la vincitrice della gara per la gestione dei servizi di igiene ambientale per i prossimi 5 anni.

 

Arrivata prima in graduatoria dopo la valutazione dell’offerta tecnica ed economica, l’azienda pugliese era rimasta sub judice, in attesa di chiarimenti relativi alla congruità sul costo degli oneri aziendali e della manodopera. Dopo gli approfondimenti forniti dalla ditta, che hanno ricevuto parere positivo, la commissione di gara della Provincia di Fermo ha proposto di procedere con l’aggiudicazione dell’appalto. Il ribasso sul costo a base di gara è stato del 9%, l’importo complessivo per i 5 anni sfiora gli 8 milioni di euro. Non è detto che sia finita, perché è possibile, anzi probabile, che arrivino ricorsi al Tar. La giustizia amministrativa era già stata interessata sul caso di EcoElpidiense, la società che ha gestito finora la raccolta porta a porta a Sant’Elpidio a Mare.


L’azienda di Porto Sant’Elpidio era stata eliminata dalla gara, poi reintegrata su disposizione del Tar e infine arrivata terza in graduatoria. In quel giudizio, il tribunale ha ritenuto illegittima una modifica in corsa del disciplinare, che aveva indotto in errore l’azienda. Un aspetto che a parere di EcoElpidiense potrebbe portare all’annullamento dell’intera gara, ma che secondo Provincia e Comune non pregiudica invece la regolarità dell’assegnazione. Se non arriveranno strascichi nelle aule di tribunale che prolungheranno l’iter di assegnazione, per l’inizio del 2022 dovrebbe partire il nuovo appalto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA