Elpidiense dell'anno, grande festa al teatro Cicconi. Il riconoscimento alla restauratrice Marcattili

Venerdì 7 Gennaio 2022 di Pierpaolo Pierleoni
Elpidiense dell'anno, grande festa al teatro Cicconi. Il riconoscimento alla restauratrice Marcattili

SANT’ELPIDIO A MARE - È Letizia Marcattili l’elpidiense dell’anno 2021. La restauratrice è stata insignita per la pregevole attività professionale svolta all’estero. In particolare, per il restauro effettuato sulla tela di Fontana Lavinia, “Visita della regina di Saba a re Salomone”, grazie al quale è stato possibile individuare con certezza l’anno di realizzazione del dipinto, il 1599.

 


Emozionata per il premio, ha raccontato di sentirsi «più una brava artigiana che un’artista. Mi piace viaggiare e lavorare in giro per il mondo, ma non escludo di tornate in Italia, sto collaborando ora a dei lavori in Umbria». L’annuncio, con la consegna della statuetta di Sant’Elpidio a cavallo, ha chiuso l’edizione numero 33 della manifestazione organizzata da Ente Contesa ed amministrazione comunale, trasmessa anche in diretta Facebook vista la capienza limitata al teatro Cicconi. La serata, presentata da Mery Pieragostini, è partita con i saluti del sindaco Alessio Terrenzi, insieme alla presidente dell’Ente Contesa Alessandra Gramigna, e della consigliera regionale Jessica Marcozzi.

Il primo cittadino ha tenuto a rimarcare il senso di comunità degli elpidiensi, che ha retto nonostante due anni difficili. Per prima, a ricevere l’attestato di benemerenza, Ludovica Lattanzi, vincitrice della Pagella d’oro l’anno scorso, seguita da un intermezzo con Giovanni Martinelli, a raccontare il suo Dizionario biografico dei personaggi del Fermano. Divertimento e tanti applausi con Liberto Massimiliani, premiato per le tante iniziative nell’associazionismo elpidiense. Una breve esibizione, ad intervallare i premi, ha visto protagonista il gruppo organizzatore della festa anni 50 Sotto un cielo a pois. Attestato per il mondo dello sport a Sauro Di Clementi, diventato arbitro internazionale di boxe, che sogna ora di salire un giorno «sul ring del Madison Square Garden». Benemerito anche Vittorio Scoccini, coraggioso l’estate scorsa nell’inseguire, bloccare e chiudere in auto un giovane che aveva percorso contromano la superstrada Civitanova-Foligno. Premio ai 40 anni di attività alla pasticceria Cardenà, rappresentata da Carlo Cardenà con Maria e Matteo.


Umorismo con PiziaPi, premiata per la sua attività social che ha regalato un po’ di leggerezza durante la pandemia. Premio Filippo Fratalocchi per l’impresa al Molino F.lli Orsili per i 60 anni di attività, mentre il riconoscimento per il sociale intitolato a Maria Gioia ha visto salire sul palco gli studi medici per lo straordinario sforzo messo in campo per contrastare la pandemia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA