Polo dei medici all'ospedale di Sant'Elpidio a Mare, pronti i parcheggi. «Ora pensiamo al taxi sanitario»

Polo dei medici all'ospedale di Sant'Elpidio a Mare, pronti i parcheggi. «Ora pensiamo al taxi sanitario»
Polo dei medici all'ospedale di Sant'Elpidio a Mare, pronti i parcheggi. «Ora pensiamo al taxi sanitario»
di Pierpaolo Pierleoni
3 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Ottobre 2022, 03:15

SANT’ELPIDIO A MARE - Asfaltature completate, parcheggi gratis la prima mezzora, uno studio per l’attivazione di un taxi sanitario, ma nessuna linea di trasporto pubblico dedicata perché al momento non necessaria. Il trasferimento dei medici di base di Sant’Elpidio a Mare all’ex ospedale di via Porta Romana ha imposto all’amministrazione comunale una riflessione. 


Gli argomenti


Sotto esame gli interventi da porre in essere per migliorare l’accessibilità alla struttura ed evitare problemi di traffico. I medici sono entrati ormai da una decina di giorni ed il primo impatto non sembra aver prodotto particolari criticità. La giunta, come era stato richiesto dal Comitato spontaneo di cittadini per la sanità, ha subito effettuato un’asfaltatura dell’area parcheggio, sia nella parte lato strada che in quella sottostante. Complessivamente al momento i posti auto disponibili sono 54, 24 sopra e 30 sotto. La delibera ha previsto la sosta gratuita per i donatori di sangue che si recano al punto donazione Avis. Gratis il parcheggio sulle strisce blu per tutti nei primi 30 minuti, per consentire così un ricambio rapido ed un posteggio senza oneri per chi deve effettuare visite rapide o analisi.


Il commento


«La situazione, al di là degli allarmismi – ha sottolineato il sindaco Alessio Pignotti, rispondendo ad un’interrogazione sull’argomento depositata dal Pd - va considerata tenendo conto della presenza alternata e dei calendari dei medici, oltre che del fatto che si accede di norma alle visite su prenotazione. Abbiamo sentito la Croce Azzurra ed altri enti, valutando l’ipotesi di attivare un taxi sanitario per consentire agli utenti di raggiungere l’ex ospedale».


Il confronto


«C’è stato - ha rimarcato - un incontro che ha coinvolto anche il rappresentante dei medici di base, è in particolare il lunedì e venerdì mattina che c’è una più consistente presenza di medici che effettuano in contemporanea attività ambulatoriale». Da scartare invece, per il momento, un servizio di bus urbano caldeggiata dai consiglieri del Pd. «Al momento – dice Pignotti – la consideriamo una misura dispendiosa e inadeguata alle esigenze dell’utenza, che dovrebbe effettuare anche lunghe attese prima del ritorno del bus. In caso di criticità non mancheremo di monitorare la situazione, ma ad oggi non riteniamo necessario questo provvedimento».


Le prospettive


Il Comune sta invece valutando la realizzabilità «di una linea ad hoc - chiosa il primo cittadino - che possa collegare alcune zone del territorio, in particolare il centro e l’area industriale Brancadoro, che potrebbe essere utile sia ai lavoratori che ai fruitori dei servizi. Valuteremo la sostenibilità di questo investimento, tenendo conto della provenienza degli utenti e degli orari in cui questo trasporto potrebbe essere maggiormente utile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA