Sant'Elpidio a Mare, tragedia sulla Faleriense. Si schianta e muore un centauro di 53 anni

Lunedì 24 Febbraio 2020
SANT'ELPIDIO A MARE - Schianto all'incrocio sulla Faleriense, la moto che si conficca nel cofano di una Renault Twingo. Il corpo che decolla e finisce sull’asfalto dopo un volo di oltre 10 metri. Tragico incidente a Sant’Elpidio a Mare, tra la provinciale e strada Santa Caterina. Vi ha perso la vita un 53enne di Monte Urano, Alberto Sabbatini. Rianimato sul posto, è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale di Torrette, dopo quasi mezzora di massaggio cardiaco. Lo scontro intorno alle 14.15, nel tardo pomeriggio il decesso.

Ecco la ricostruzione: un’anziana signora del posto percorre la Faleriense in direzione mare. All’altezza dell’incrocio svolta a sinistra per imboccare via Santa Caterina. Dall’altra parte sopraggiunge, sulla sua Ducati, il centauro. Lo scontro è violentissimo. Il frastuono dell’impatto richiama residenti ed automobilisti di passaggio. Sabbatini ha terminato la sua corsa metri più avanti, sul ciglio della strada. Sulle prime battute dà segni confortanti. E’ cosciente, risponde ai primi soccorritori, rivela il suo nome. A chi gli chiede se voglia avvisare qualche famigliare, risponde che non ce n’è bisogno.

Ma nel giro di pochi istanti, mentre si precipitano sul posto ambulanze ed automedica della Croce Azzurra, la situazione precipita. Il 53enne perde conoscenza, i sanitari cercano disperatamente di rianimarlo, gli praticano ripetutamente il massaggio cardiaco. Ha riportato lesioni all’addome e al basso ventre. Dopo quasi 30 minuti, il cuore torna a battere ed il ferito viene trasportato a bordo di Icaro, atterrato nel campo adiacente. Una corsa contro il tempo purtroppo inutile. © RIPRODUZIONE RISERVATA