Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Locande aperte per la Contesa: tanti appuntamenti divisi tra oggi e la sfida fra le contrade di domani

Locande aperte per la Contesa: tanti appuntamenti divisi tra oggi e la sfida fra le contrade di domani
Locande aperte per la Contesa: tanti appuntamenti divisi tra oggi e la sfida fra le contrade di domani
di PIerpaolo Pierleoni
3 Minuti di Lettura
Sabato 13 Agosto 2022, 07:40

SANT’ELPIDIO A MARE  - Quando il sabato sera suona la campana cittadina, quando echeggia il rullo dei tamburi lungo corso Baccio, quando il banditore srotola la pergamena, indice i giochi e conclude a gran voce: “Udiste il bando”, in quel momento, a tutti gli effetti è Contesa.

L’edizione numero 70 della rievocazione più antica delle Marche si rinnova stasera, con le locande di contrada aperte dalle 20 e l’investitura del Capitano del popolo. La nomina, come sempre, in piazza Matteotti, dopo che avranno preso posizione priori e capitani delle 4 contrade e rappresentanti delle delegazioni foranee. Dopo la proclamazione, la benedizione in Collegiata, cui seguirà il sorteggio del gonfaloniere di giustizia.


La giunta
Pronta anche la nuova amministrazione, con l’assessore alle manifestazioni storiche Paolo Maurizi a rimarcare «l’importanza della Contesa per la città e come volano di promozione, a noi il compito di dare tutti gli strumenti a questo evento per un definitivo salto verso la ribalta nazionale». Indosserà per la prima volta i panni del podestà, il sindaco Alessio Pignotti. «Un momento che vivo con emozione per un evento unico, che contraddistingue Sant’Elpidio e la unisce. È l’appuntamento più importante della stagione estiva. Stiamo lavorando per una riqualificazione del campo Mandozzi, conditio sine qua non per far crescere ancora la manifestazione». La chiusura alla presidente dell’Ente Contesa Alessandra Gramigna.

«I 70 anni sono un traguardo importante, abbiamo lavorato per svolgere le due edizioni nel periodo della pandemia, oggi ci riappropriamo della Contesa nella sua interezza, sono certa che sarà uno spettacolo straordinario. Abbiamo mantenuto il percorso del 2021, che si snoderà su Viale Roma, Via Po e via Moro, per consentire agli spettatori di godere ancor meglio il colpo d’occhio e i costumi storici, molti dei quali riprodotti fedelmente da dipinti di fama nazionale ed internazionale; in particolare nel gruppo comunale della dama della Contesa ogni anno sono proposti dipinti di pittori del nostro territorio esposti nei più famosi musei al mondo».


Il programma
«Ci saranno novità - riprende - circa la nomina del capitano del popolo, sul gruppo del mossiere nonché sul gruppo comunale. La sfida al gioco del pozzo è apertissima, sono certa che i ragazzi saranno competitivi e concentrati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA