Ecologia e innovazione: ecco punto per punto il piano della neo presidente Pieragostini

Venerdì 13 Maggio 2022 di Massimiliano Viti
Ecologia e innovazione: ecco punto per punto il piano della neo presidente Pieragostini

SANT’ELPIDIO A MARE  - Costituire un bel gruppo unito per lavorare sulla formazione, innovazione tecnologica e transizione ecologica. È l’obiettivo di Elisabetta Pieragostini, 43 anni, neo presidente della sezione Accessori all’interno di Confindustria Fermo. Resterà in carica per due anni e poi sarà rieleggibile. Elisabetta è una delle 4 cugine al timone del suolificio Dami di Sant’Elpidio a Mare.

 


«Il mio primo obiettivo è senza dubbio quello di creare una sezione forte, unita e con un gruppo operativo che vada nella stessa direzione per condividere esperienze e soluzioni» afferma Elisabetta, che durante il prossimo biennio affronterà tematiche di stretta attualità, le stesse di cui si sta occupando anche nella sua azienda ma che sono sull’agenda di quasi tutte: formazione, innovazione tecnologica e transizione ecologica. «Come abbattere il costo energetico credo sia una questione su cui tutti stiamo riflettendo» osserva Elisabetta che poi prosegue: «Creare una squadra ad hoc all’interno della sezione che lavori su alcuni temi comuni, ad esempio valutare le proposte del mercato, pensa possa essere di grande aiuto per tutti. La mia elezione - prosegue Elisabetta - arriva in un periodo sfidante ma stimolante allo stesso tempo per cui credo che i temi prima esposti siano fondamentali per cercare di far evolvere il distretto calzaturiero fermano, per dargli una nuova visione, per aumentare la propria competitività e rivendicare il suo ruolo di élite della calzatura italiana. Ma ha bisogno di un cambio di passo» afferma l’imprenditrice elpidiense che si occuperà anche d «individuare le esigenze del distretto per poter intercettare i fondi Pnrr».

La formazione, in particolare, è sempre stata un tasto dolente del territorio, tant’è che nonostante la crisi ci sono aziende che cercano figure qualificate e non le trovano. «Cercherò di collaborare con le scuole, in particolare con il Centro Formazione Professionale Artigianelli di Fermo, e poi con l’ITS. Ma credo che anche le imprese dovrebbero dare il proprio contributo. Ad esempio dare la propria disponibilità a formare i ragazzi, anche se poi vanno a lavorare altrove». Al fianco di Elisabetta Pieragostini ci saranno Giorgio Nerpiti (OMM di Montegiorgio) e Roberto Cardinali (Tecnofilm di Casette d’Ete).


«E spero di coinvolgere qualche nuovo imprenditore non ancora associato» confessa la stessa presidente della sezione Accessori.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA